Quantcast

Riconoscimento nazionale al 'Contratto di Fiume' per l'Esino

1' di lettura 20/10/2015 - Primo prestigioso riconoscimento per il Contratto di Fiume, la rete costituita dai Comuni distribuiti lungo l'Esino, da due aree protette (Riserva Ripa Bianca, Parco Gola della Rossa-Frasassi), da Legambiente, Wwf e Associazione Arkè per una gestione sostenibile, condivisa e duratura del corso fluviale.

Al 10° Tavolo Nazionale sui “Contratti di Fiume” tenutosi nei giorni scorsi presso la Regione Lombardia, l'esperienza di rete sviluppata per l'Esino ha ricevuto il premio come buona pratica sul territorio nazionale. All'incontro, che ha visto la partecipazione di oltre 400 esperti provenienti da tutta Italia, erano presenti anche il Comune di Jesi, rappresentato dall'assessore all'ambiente Cinzia Napolitano, e la Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi. Il Contratto di Fiume dell’Esino, benché ancora nella fase iniziale, ha già stretto collaborazione con altre esperienze italiane e ha partecipato al Tavolo Nazionale con un articolo sulla creazione della rete di tre Contratti di Fiume: dell’Esino, del Meolo Vallio Musestre (Veneto) e della Media Valle del Tevere (Lazio). Il riconoscimento è di buon auspicio per il cammino del Contratto di Fiume Esino che vedrà nel mese di novembre la prima riunione per la costruzione del quadro conoscitivo.

Obiettivo, come noto, è quello di sviluppare, attraverso questa rete di più soggetti, una azione coordinata e comune, puntando ad ottenere finanziamenti per interventi di riqualificazione ambientale, ma anche per attività sociali, turistiche ed economiche lungo tutta l'asta fluviale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2015 alle 12:16 sul giornale del 21 ottobre 2015 - 1416 letture

In questo articolo si parla di jesi, Comune di Jesi, fiume esino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apqF