Quantcast

Piano delle alienzioni: in arrivo le proposte della Giunta

Cornicione perde pezzi in via Mura Occidentali a Jesi 1' di lettura 26/10/2015 - È di 8,3 milioni la valutazione dei beni immobili che la Giunta prevede di inserire nel piano delle alienazioni del prossimo triennio da portare all'approvazione del Consiglio comunale. La ricognizione dei beni suscettibili di vendita è stata compiuta dall'Area Servizi Tecnici così come previsto dalla legge.

Si tratta di due elenchi - uno relativo ai fabbricati, l'altro ai terreni - dai quali sono stati poi estrapolati i beni non strumentali all'esercizio delle funzioni istituzionali e dunque tali da poter essere inseriti nel piano delle alienazioni. Rispetto a tali beni sono state anche aggiornate le stime tenendo conto dell'andamento del mercato immobiliare e della banca dati dell'Osservatorio immobiliare dell'Agenzia del territorio. Poco più di una trentina i beni posti in vendita, che riguardano ex scuole, appartamenti, magazzini ed aree - edificabili o meno - di varie dimensioni. Inseriti anche edifici che ospitano uffici comunali, come quello di piazza Spontini (990 mila euro) o di via Mura Occidentali dove si trova l'Anagrafe (700 mila).

Tra gli altri edifici più significativi, 1,5 milioni del complesso Sant'Agostino (in gara come permuta per i lavori di rifacimento di Corso Matteotti), poco meno di un milione dall'autorecupero della porzione del San Martino, un milione dagli alloggi girati all'Erap nella partita del contratto di quartiere, la vecchia sede del centro diurno Maschiamonte di via San Giuseppe (260 mila) e due aree edificabili in zona Cartiere Vecchie e in area Piccitù dal valore di poco superiore ai 600 mila euro ciascuna.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2015 alle 18:08 sul giornale del 27 ottobre 2015 - 751 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, cornicione, via mura occidentali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apHz





logoEV
logoEV