Quantcast

Blitz in casa di un barista 37enne, droga nascosta tra gli elettrodomestici

hashish 1' di lettura 27/10/2015 - Una brillante operazione condotta dagli agenti delle "Pantere" e dagli investigatori della mobile, ha portato in 24 ore a diversi arresti, uno dei quali ha visto protagonista un 37enne jesino.



La polizia della mobile lo teneva d'occhio da parecchio tempo, attirati dallo strano via vai di giovani nel suo bar. Proprio per la sua attività riusciva a smerciare droga con facilità, come difatti ha scoperto la polizia. Il blitz è scattato lunedì mattina in casa del 37enne, Pasquale Rauso: inizialmente negava di possedere droga in casa, ma il suo nervosismo lo ha tradito oltre al sospetto della polizia sulla sua attività di spaccio.

La droga era nascosta un po' ovunque in casa e durante la perquisizione sono stati trovati sopra una mensola del salotto due involucri elettrosaldati con 77 grammi di cocaina l'uno; 6 stecche tagliate e confezionate con cellophane di hashish, circa 55 grammi.

Dietro al frigorifero la polizia ha trovato due panetti di hashish (quasi 100 grammi l'uno). Dentro ad una scatola di metallo nascosta tra gli elettrodomestici nascondeva altro hashish.

Il giovaneè stato portato in Questura e poi arrestato. Nella mattinata di martedì si è svolto il rito per direttissima presso il tribunale di Ancona, che ha convalidato gli arresti del giovane.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2015 alle 18:59 sul giornale del 28 ottobre 2015 - 5178 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, jesi, bar, hashish, spaccio, barista, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/apKb





logoEV
logoEV