Calcio: la Jesina batte e raggiunge in classifica l'Isernia

La rete di Ragatzu contro l'Isernia 01/11/2015 - Quella tra Jesina e Isernia magari non sarà stata una partita per palati fini, ma qualsiasi allenatore, al posto di Bugari avrebbe messo la firma sui tre punti, in una situazione di classifica come quella dei leoncelli, che esigeva punti a tutti i costi: magari la prossima volta arriverà pure il bel gioco.

Del resto, per lasciare le parti basse della classifica non bisognava andare tanto per il sottile, contava solo il risultato.

Missione compiuta, senza strafare ma anche senza correre rischi, contro una squadra del tutto rinunciataria, fino alla rete subita.

Primo tempo avaro di emozioni e taccuino praticamente in bianco, se si eccettua una girata debole di Cameruccio (6’), deviata in angolo da Mancino.

Per tutto il resto della prima frazione di gioco ha avuto ragione la ragnatela difensiva degli ospiti, che hanno utilizzato sapientemente la tattica del fuorigioco rendendo vano ogni lancio profondo dei giocatori di casa, chiudendo tutti gli spazi a Trudo e in parte a Ragatzu.

Al 20’ l’unica sortita offensiva dell’Isernia: Mancino lasciava partire un diagonale rasoterra che finiva sul fondo.

La partita aveva un sussulto al 12’ della ripresa, quando un traversone di Compagnucci metteva in difficoltà la difesa ospite, che si salvava in calcio d’angolo: il cross di Cardinali attraversava l’area piccola e Ragatzu rubava il tempo a tutti, andando in rete. 1-0!

Per l’Isernia la partita sembrava finire in quel momento, perché solo al 15’ quando Niosi, con un colpo di reni salvava in angolo sulla conclusione al volo di Scimò, provava a fare qualcosa: davvero troppo poco!

Era anzi la Jesina ad arrivare vicina al raddoppio, con Cameruccio, al 42’ e al 45’: nella prima occasione gettava al vento un pallone d’oro servitogli da Trudo dopo che aveva ubriacato la difesa ospite, sparando incredibilmente alto. Nell’altra occasione era bravo a entrare in area, ma tirando in corsa, prendeva male la mira.

Per Bugari e i suoi una vittoria tonificante, in attesa di una trasferta alla loro portata, che potrebbe essere quella del tanto atteso salto di qualità: contro la Recanatese si giocherà in capo neutro, a porte chiuse, salvo improbabili riduzioni della squalifica del campo.

  JESINA-ISERNIA 1-0

Jesina: Niosi, Calcina, Carnevali, Arati, Tafani, Fatica, Compagnucci, Cardinali (35’ st Alessandroni), Trudo, Ragatzu (21’ st Frulla), Cameruccio. All.: Bugari.

Isernia: Maggi, Mancino, Santoro, Simonetti, Sabatino, Pepe, Mingione (34’ st Mascolo), Manzo (35’ st Fontana), Cantoro, Panico, Scimò (24’ st Capezzuto). All.: Minichetti.

Arbitro: Raisa di Bassano del Grappa.

Rete: 12’ st Ragatzu

Note: calci d’angolo 4-1, spettatori 700 circa – ammoniti: 12’ pt Mancino, 2’ st Calcina, 13’ st Ragatzu, 22’ st Tafani, 34’ st Carnevali, 39’ st Santoro.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2015 alle 20:27 sul giornale del 02 novembre 2015 - 748 letture

In questo articolo si parla di sport, calcio, serie d

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/apVs





logoEV