Punzo (Patto x Jesi): 'Il baratto amministrativo e il Gianangeli 'pensiero''

Alfredo Punzo, capogruppo consiliare di Patto x Jesi 03/11/2015 - Quasi “non credo” a quello che leggo su Facebook, allo stesso modo che non riuscivo a credere alle motivazioni che M5S ha dato in Consiglio il 30 u.s. per motivare il suo mancato appoggio all’istituto del “baratto amministrativo”.

Leggo, infatti, di moderne “schiavitù”, di auspicati “dilazioni”, inutili da adottare quanto improbabili, non fosse altro che per la banale considerazione che chi i tributi comunali  non può oggettivamente pagarli oggi, domani e dopodomani non potrà farlo nemmeno … non si sa quando. E, ancora, leggo di “sfruttamenti” e di “società” che devono “adoperarsi” nientepopodimeno che … per “eliminare la diseguaglianze e la povertà” (qualcuno, nei commenti al post,  ha scritto proprio così…, manca solo la “pace nel mondo”!)

A me pare un altro di quegli esempi cui M5S ci ha ormai da tempo abituati: soluzioni immaginifiche nel senso che non sono mai ben definite nel come, nel quando e – soprattutto - nel CHI PAGA!!!! E che stanno sempre “miracolosamente” insieme a tutte le altre soluzioni, egualmente immaginifiche, che propongono per questa o quell’altra questione, anche se spesso sono soluzioni che si contraddicono le une con le altre. MA…che importa, l’importante è che ci sia chi ci crede!!!

Sul tema: ma lo vogliamo dire una volta tanto che mettersi in condizione di onorare tutti i propri impegni (privati e sociali) è una cosa che richiede fatica, disciplina e investimento su se stessi sin da quando si è … acerbi ragazzini??? E che devi continuare a farlo finché campi?! Lo vogliamo dire o no che prepararsi, studiare, adattarsi a fare ogni tipo di lavoro (e farlo, poi, effettivamente) sin da ragazzini, è l’unica chiave per … combinare qualcosa di buono per sé e per gli altri??? E che, anche così, non basta perché in ogni caso serve anche un minimo di “Fortuna” (nel senso che il mondo “classico” attribuiva a questo termine). Quella stessa “Fortuna che arride agli audaci”, nel senso che puoi permetterti di “invitare” se e solo se c’hai messo di tuo tutto il resto!!! E lo vogliamo dire che di persone che “c’han messo tutto il resto” ma che sono state un tantinello sfortunate ce n’è una percentuale veramente irrilevante???

Dopodiché, dato che non siamo più in quel mondo “antico” in cui era la tua estrazione sociale a concederti o meno le opportunità di progresso personale, non capisco proprio perché il primo Gianangeli che passa  debba sentirsi in diritto di farmi il “pistolotto” (tra l’altro assolutamente “a gratis”) sulla società ingiusta, schiavista e crudele….

Veramente: mi sembra che questi di M5S abbiano sostituito al famoso “Proletari di tutto il mondo, unitevi” di Marxiana memoria un altrettanto evocativo slogan che, tuttavia, sembra avere un grandissimo successo: “fancazzisti di tutto il mondo, UNITEVI “ (che tra un po’ arriva GAIA e… non so se mi spiego!)

Lo so, questo commento mi attirerà le ire di molti. Tuttavia, tanto per dirvela come la direbbero gli abitanti della città in cui mi trovo adesso, “nun  me ne po’ fregà de meno” perché tanto – anche se “non usa” più in politica -  sostengo questa maggioranza NON perché DEBBA essere eletto da qualche altra parte la prossima volta. Ma per fare ciò che ritengo sia utile e giusto fare. Tutto qui. Chi vorrà usufruire del “baratto” lo farà, anche se saranno quei “pochi” – i veri sfortunati di cui vi dicevo prima a cui va tutta la mia solidarietà e non solo quella - a sentire il dovere di farlo. Quegli altri, quelli del “destino” (o del governo, questa volta – pare – comunale) crudele, cinico e baro resteranno attaccati al fancazzismo di sempre, quello che li ha portati esattamente dove sono adesso! E, come sempre (ma questo Gianangeli non lo dice…) pagherà qualcun altro. Ma quest’ultimo dettaglio, a quanto pare, sembra sia del tutto irrilevante: che vuoi farci!

 Sono – tuttavia - altrettanto sicuro che tantissimi, scommetto la MAGGIORANZA degli jesini, la pensano esattamente come me. Ed è la ragione per la quale, IO, il “baratto amministrativo” (che non è coercitivo, mentre la schiavitù lo era… basta sfogliare un vocabolario!) l’ho votato. E con tanta convinzione.

Buona “riflessione”  a tutti,  anche se non siete… specchi (e meno male)!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2015 alle 21:52 sul giornale del 04 novembre 2015 - 1531 letture

In questo articolo si parla di attualità, Alfredo Punzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ap1T