Quantcast

Calcio: Jesina, mister Bugari commenta il periodo positivo e la sua esperienza in d da allenatore

Yuri Bugari 2' di lettura 04/11/2015 - Mister Yuri Bugari commenta il buon momento della Jesina che sembra aver preso la strada giusta per guadagnare punti in chiave salvezza.


Una ripresa non solo dal punto di vista dei risultati, perché “si intravede continuità, anche grazie all’intervento della società con un paio di innesti nei reparti in cui all’inizio abbiamo manifestato qualche difficoltà”, racconta il mister.

I risultati sono arrivati, dopo Matelica la Jesina ha portato a casa cinque vittorie e un pareggio, coppa Italia compresa. L’ultima vittoria, domenica scorsa al Carotti contro l’Isernia: “Non abbiamo brillato particolarmente ma abbiamo meritato un risultato a nostro favore contro una squadra che ha pressato alto sin dall’inizio, aspettandoci poche palle gol e una gara così come si è vista allo stadio.
In altre partite sono stati gli episodi a condannarci, nonostante il nostro massimo impegno. Il morale era giù e anche il gioco è venuto meno”.

Bugari parla poi del campionato di serie D, nel quale si affaccia da allenatore per la prima volta: “Non mi aspettavo così tanto equilibrio, prima di ogni partita ai ragazzi dico di lottare anche per prendere solo un punto, perché è importante muovere sempre la classifica. Personalmente non è cambiato molto rispetto a quando giocavo, ho iniziato ad allenare quasi un anno fa e lo facevo anche col ruolo di giocatore. L’aspetto più delicato è la gestione del gruppo: sono 26 ragazzi che meriterebbero tutti di giocare ogni domenica indistintamente, ma le regole da rispettare sugli under vanno a togliere spazio agli over, e dispiace vedere giocatori come Frulla, per fare un esempio, giocare di meno, perché per le qualità e l’impegno dimostrato (basta pensare alle partite di coppa) dovrebbe giocare sempre”.

Ma lo spazio ci sarà e i giocatori devono sempre essere pronti: attualmente alcuni giocatori hanno già accumulato 4 ammonizioni e sono in diffida, presto dovranno essere sostituiti e mister Bugari dovrà mescolare le carte. “La differenza in questo campionato la farà proprio la prontezza dei giocatori a scendere in campo e dare il massimo, sono convinto che potremmo toglierci molte soddisfazioni così”.

Il prossimo impegno della Jesina domenica contro la Recanatese si disputerà sul sintetico di Montefano.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-11-2015 alle 21:07 sul giornale del 05 novembre 2015 - 809 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, yuri bugari, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ap40





logoEV