Pallavolo: ad Anagni primi punti esterni per la Lardini Filottrano

09/11/2015 - La Lardini si sblocca anche fuori casa e ad Anagni arriva il primo blitz esterno del campionato. Finisce al tie-break, ma Filottrano non sa cogliere l’occasione di mandare in archivio il match dopo aver dominato i primi due set. Brava poi la Lardini a riprendere in mano la partita nel parziale decisivo.

Rosanero (oggi in completo bianco) subito energiche in un primo set segnato dal 62% in attacco e da un servizio che mette in crisi la ricezione di casa (23% di positiva). Kiosi colpisce, Coppi in difesa “legge” bene un paio di diagonali di Moreno Pino, su cui si poggia inizialmente l’attacco dell’Omia, e in un amen è 1-6, complice anche un astuto colpo di seconda di Agrifoglio. Filottrano viaggia spedito sugli attacchi di Kiosi e Moneta (4-11), sebbene tra le padrone di casa provi ad accendersi Barboni (7-12). Il muro di Giuliodori rimette luce tra le due squadre (7-15), la Lardini prende definitivamente il largo con Kiosi (7 punti ed il 75% in attacco nel primo set). Dall’ace dell’opposto greco si riparte in un secondo gioco in cui la Lardini continua a mettere sotto pressione la ricezione di casa: il turno al servizio di Giuliodori lancia immediatamente la Lardini (2-7), che sul muro a uno di Moneta e due aces consecutivi di Cogliandro costruisce un consistente affondo (5-12). Moreno Pino si prende carico dell’attacco, Bertaiola inquadra il campo filottranese da zona-uno e l’Omia prova a ricucire lo strappo (13-15). Il momento favorevole di Anagni si chiude su una sassata di Cogliandro (6 punti nel secondo set) che dà il là all’assolo della Lardini: Coppi piega le mani del muro (15-19), il pallonetto di Kiosi prolunga il break fino al 15-22. Set ampiamente segnato che Moneta chiude con un mani-out.

Sul 2-0 Filottrano cala un po’ di intensità, Anagni ne approfitta per guadagnare il primo vantaggio di tutta la partita ed esaltarsi sulle difese di Zampedri (9-7). Il servizio resta un buon alleato della Lardini che rilancia con gli aces di Kiosi e Giuliodori (12-14), ma l’Omia stavolta stoppa subito il tentativo di fuga di Filottrano, con i muri di Bertaiola (16-15) e Barboni (18-16). Coach Pistola chiama in campo Rita che firma l’ace del 19-18, Anagni però sfrutta ogni errore della Lardini e allunga (22-18). Agrifoglio alza il muro e due super-fast di Giuliodori disegnano lo 0-4 (22-22) che sembra poter cambiare l’andamento del set, ma Filottrano deve fare i conti con Moreno Pino che al dunque non sbaglia. Le padrone di casa trovano entusiasmo e nuova linfa dal set vinto, al contrario di una Lardini che non riesce più a trovare con continuità il campo avversario. Avvio in salita per Filottrano (5-1, 7-2) che prova a scuotersi con il muro di Giuliodori (10-6) che poi si ripete al servizio (12-9). Ma sul rettangolo rosa dell’Omia (che attacca nel set con il 49% contro il 26% di Filottrano) non casca più nulla, la Lardini va in apnea (19-10) e Pistola si gioca anche la carta Pirro. L’urlo di riscossa lo lancia Cogliandro che firma 5 dei 6 punti con cui la Lardini si rifà sotto (20-16). L’Omia è però troppo vicina al traguardo per non farsi sfuggire l’occasione del 2-2 che coglie con un tocco a muro. Nel tie-break (il primo stagionale) Filottrano riparte dal servizio di una scatenata Cogliandro (1-2) che poi attacca positivamente anche dalla seconda linea (1-4).

La Lardini ritrova i punti di Kiosi e Coppi (2-7) e al cambio campo (2-8) va con il 13° ace della gara firmato dall’opposto ellenico. Giuliodori stoppa sul nascere l’accenno di rincorsa di Anagni (4-9), che incassa altri due aces consecutivi di Coppi (4-11). Tre punti di fila di Moneta avvicinano la Lardini al traguardo (6-14), il punto esclamativo lo mette Kiosi.

OMIA ANAGNI – LARDINI FILOTTRANO 2-3

OMIA ANAGNI: Muri 3, Moreno Pino 18, De Arcangelis 9, Bertaiola 6, Barboni 17, Talamazzi 13, Zampedri (L); Noschese 1. N.e.: Negri, Neri. All. Droghei - Saccucci.

LARDINI FILOTTRANO: Agrifoglio 3, Kiosi 25, Cogliandro 18, Giuliodori 15, Moneta 12, Coppi 8, Feliziani (L); Rita 1, Pirro. N.e.: Barzetti, Stincone, Villani. All. Pistola - Lionetti.

ARBITRI: Toni (Tr) e Moratti (Fr).

PARZIALI: 14-25 (22’), 17-25 (25’), 25-23 (32’), 25-19 (27’), 8-15 (15’).

NOTE: Anagni, battute sbagliate 9, battute vincenti 2, muri 9, ricezione 38%. Lardini: b.s. 7, b.v. 15, mu. 6, rice. 60%.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2015 alle 15:10 sul giornale del 10 novembre 2015 - 587 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, filottrano, Lardini Filottrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqc9