Attentato di Parigi, il lutto di Jesi in rima

Attentato a Parigi 14/11/2015 - Nell'appuntamento con la rubrica Jesi in rima, una poesia seria sul molteplice attentato di Parigi, in ricordo delle vittime.

Canterò questa sera

con la tristezza nel cuore

Parigi oggi piange

lutto e dolore....

Non c'è solo l'uomo

che ricordiamo,

Don Roberto Vico,

cui noi dobbiamo

memoria, onore

e riconoscenza,

ma molto di più...

C'è la presenza

di anime pure

disperse nel cielo,

soffocate nel pianto

che opprime col velo

il cielo sereno,

il sole che sorge,

il verde degli alberi...

E' Dio che ci porge

la mano pietosa

disposta al perdono,

che giungano in alto

le voci e quel suono.

Che Pietà scenda

sulla mano assassina,

sporca di sangue

mentre trascina

l'anima stanca

oggi in balìa

dell'odio più cieco

e di un'assurda follia!






Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2015 alle 21:48 sul giornale del 16 novembre 2015 - 2358 letture

In questo articolo si parla di cultura, parigi, poesie, attentato, articolo, jesi in rima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aqsw

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima


Claudio Barchiesi

22 novembre, 10:30
Vigo!!!! (non Vico!!)