Quantcast

Oasi Ripa Bianca, arrivano le cicogne bianche. Nuove piattaforme per i nidi

nido artificiale 2' di lettura 27/11/2015 - Enel Distribuzione ha eseguito un importante lavoro di sistemazione di una linea di media tensione che attraversa anche l’Oasi naturale del WWF: d’intesa con la Direzione ha inoltre posizionato, in testa ai tralicci, due piattaforme per la nidificazione delle cicogne bianche e un nido per i rapaci, forniti dalla Riserva, mettendo in sicurezza l’elettrodotto.

E’ andata a buon fine l’operazione “Cicogne bianche” sostenuta da Enel Distribuzione in collaborazione con la Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca di Jesi. I tecnici Enel, dopo aver ultimato un importante lavoro di sistemazione della linea a media tensione posizionata nella tratta di attraversamento del fiume Esino, nel comune di Jesi, hanno accolto con favore le richieste dell’Oasi naturale del WWF a sostegno della biodiversità e della tutela dell’ambiente. Nello specifico l’intervento ha riguardato, nella prima fase, la messa in sicurezza della linea con il ripristino di un cavo isolato al fine di eliminare qualsiasi elemento di rischio elettrocuzione e folgorazione per l’avifauna. Successivamente i tecnici dell’azienda hanno posizionato, nella sommità dei tralicci, due piattaforme, fornite dalla Riserva, che potrebbero ospitare la prima nidificazione di cicogna bianca per la Regione Marche.

“La collaborazione con Enel Distribuzione- il direttore della Riserva Naturale Ripa Bianca David Belfiori - è stata ottimale sia durante le fasi di ripristino di un traliccio e sostituzione del cavo, senza alcun impatto ambientale sulla biodiversità dell’area, sia nella risposta positiva alla nostra richiesta di posizionare due piattaforme pronte ad ospitare la nidificazione della Cicogna Bianca che negli ultimi anni si è sempre fermata durante la migrazione alla Riserva”.

L’intervento eseguito nella Riserva Naturale rientra in un piano di lavori molto più complesso che ha portato alla ricostruzione in cavo aereo di una tratta di linea elettrica che ha subito gravi danni in occasione dell’alluvione del 2012.

La ricostruzione della tratta di circa 900 metri ha permesso di migliorare la qualità del servizio elettrico in una vasta area della rete di distribuzione che va dall’area dell’Oasi di Ripa Bianca sino al comune di Santa Maria Nuova. L’investimento è stato di circa 70 mila euro.

“Siamo davvero soddisfatti e orgogliosi dei risultati ottenuti - ha dichiarato Alberto Gotti, responsabile Sviluppo Rete Enel Distribuzione Marche Emilia Romagna -.Un’opera quanto mai necessaria e imprescindibile per la popolazione e il territorio, in un’ottica di continuo miglioramento ed efficienza dei servizi. Con questo intervento abbiamo contemporaneamente migliorato la qualità del servizio e tutelato la biodiversità in una area così pregiata quale l’Oasi di Ripa Bianca. Ringrazio i nostri tecnici che hanno lavorato con impegno e gli Enti che hanno collaborato attivamente a questo progetto”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2015 alle 14:45 sul giornale del 28 novembre 2015 - 1587 letture

In questo articolo si parla di attualità, enel, jesi, lavori, wwf, Riserva Regionale Ripa Bianca di Jesi, ripa bianca, Cicogna bianca, nidificazione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aqZD





logoEV
logoEV