Quantcast

Chiaravalle: FI e NCD denunciano 'Atti vandalici contro i nostri manifesti'

2' di lettura 04/01/2016 - Nei giorni scorsi dopo aver prodotto regolare notifica al Comune di Chiaravalle per l’esposizione di un tazebao in corso Matteotti angolo Via Montessori, e nel rispetto dell’etica politica e della morale pubblica, lo abbiamo posizionato con un manifesto relativo ad un evento di interesse pubblico.


Nel giro di poche ore il tazebao è stato vandalizzato, strappando in un primo momento il manifesto e dopo qualche ora buttato a terra e divelto. Rimesso in piedi con una nuova copia, veniva nuovamente preso di mira e distrutto.

Dopo qualche giorno accogliendo un appello fatto da un esponente della maggioranza chiaravallese per la salvaguardia dell’etica politica e culturale, abbiamo esposto, certi di rendere un servizio alla cittadinanza, sempre su tazebao, un nuovo manifesto, convinti che, ciò che era avvenuto qualche giorno prima, fosse stata opera di vandali occasionali, vista la concomitanza delle festività.

Purtroppo però, non è stato così. Ancora una volta il nostro tazebao è stato preso di mira da “vandali” particolari, perché hanno colpito solo il nostro, seppur vicinissimo ad un altro ben più leggero!, e per ben due volte, il 31/12/2015 ed il 03/01/2016, è stato oggetto delle attenzioni di questi “goliardici” concittadini.” Come diceva Lubrano: “La domanda nasce spontanea”: ma cosa ha attirato le attenzioni di queste persone? Il colore della struttura (azzurra invece che rossa)? Il materiale usato nel costruirlo? Può un tazebao, provocare una tale reazione?..e perché? Possibile che rendere nota una notizia già pubblicata da tutti i quotidiani locali istighi fino a questo punto?

A queste domande non siamo riusciti a dare una risposta, perché non vogliamo credere che una voce fuori dal coro, la nostra, porti alla negazione della libera esposizione delle proprie idee. Non vogliamo accusare nessuno sia perché non ci interessano le condanne legali e sia perché non ci sono prove a carico di nessuno. Il nostro vuole essere un appello ai vandali (di fatto e di idee): lasciate in pace i tazebao! Non recano danno a nessuno! E’ solo un modo civile di comunicare e rendere edotta la cittadinanza. Un modo col quale vogliamo rinnovare lo spirito di democrazia per il quale i nostri padri hanno sacrificato la propria vita.

Rispettiamo le idee di tutti, così come recita la nostra Costituzione, che a detta di Roberto Benigni, “è la più bella del mondo” (fino a quando ce la lasciano). Non è giusto far passare il messaggio che Chiaravalle sia in mano ad una dittatura o, ancora peggio, ad uno “squadrismo”. Per Favore!!! Vogliamo comunque ribadire e sottolineare che l’unico tazebao vandalizzato è stato il nostro nonostante sia di ferro e la presenza di molti altri, non di ferro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-01-2016 alle 23:37 sul giornale del 05 gennaio 2016 - 1073 letture

In questo articolo si parla di attualità, forza italia, chiaravalle, fi, Nuovo Centro Destra, circolo Alfio Lama, ncd





logoEV
logoEV