Quantcast

Filottrano: rotatoria e variante SP362, Rabini (La Provincia per i comuni) 'Il comune si è incartato'

rotatoria 3' di lettura 02/02/2016 - Il Capogruppo al Consiglio Provinciale di “La Provincia per i Comuni”, Lorenzo Rabini , interviene in merito ad una questione molto importante e sentita dai cittadini di Filottrano, vale a dire le progettazioni riferite ad una rotatoria tra le strade provinciali N.8 “Di Filottrano” e la S.P.362 e la variante alla stessa S.P.362 che e' stata varata e finanziata ormai da anni e aspetta solo lo sblocco del patto di stabilità per i fondi gia' presenti sul quel particolare capitolo di bilancio e di progetto.


“La scorsa settimana – dichiara Rabini – ho presentato in Consiglio una interrogazione proprio per fare il punto su una questione che non investe solo una programmazione tecnico-economica ma in particolar modo strategica per il territorio di Filottrano e dintorni. Infatti , negli scorsi anni l'Amministrazione comunale di Filottrano portò a compimento un'opera progettuale di variante alla S.P.362 che andava finalmente a colmare alcune problematiche strutturali di assetto viario del territorio , salvo non aver mai visto partire concretamente i lavori per il blocco dovuto al patto di stabilità delle somme importanti ed ingenti (3.721.000,00 ) finanziate ed effettivamente incassate da parte della Provincia dalla Regione per la realizzazione della variante . Ora, un nuovo capitolo si e' aggiunto a questa storia , infatti l'attuale Amministrazione comunale di Filottrano ( di coloro opposto rispetto a chi aveva deliberato la Variante alla S.P.362) ha abbandonato la volonta' politica di portare a termine la variante e persegue l'obiettivo della realizzazione di una rotatoria nel centro di Filottrano tra le strade provinciali N.8 “Di Filottrano” e la SP362. Questo cambio di rotta ha portato ad una Conferenza dei Servizi per un Accordo di Programma in variante al PRG , un'opera , quella della rotatoria dal costo di 490 mila euro.

“Credo proprio – conclude Rabini – che il Comune si sia incartato , infatti non solo la rotatoria al centro di Filottrano rappresenta un progetto ostacolato dalla comunita' locale ( e la presenza di tanti cittadini di Filottrano al Consiglio Provinciale per seguire la discussione della mia interrogazione ne e' la chiara dimostrazione) che non vede questa rotatoria come la risoluzione ai problemi del traffico ( in particolar modo di quello pesante sulla SP362) della sicurezza e della sistemazione dell'area ( la parte interessata e' caratterizzata da un forte dislivello tra le due strade provinciali ) , ma la stessa disponibilita' economica e' messa a serio rischio , considerato che dovra' essere richiesto alla Regione di rimodulare il precedente capitolo di spesa impegnato nella variante alla SP362 per finanziare una nuova progettazione e se questo non puo' essere fatto, mi domando come faccia la Provincia a trovare quei 500 mila euro per la rotatoria. Insomma, questo stravolgere la progettazione sulla SP362 e' di fatto un vero e proprio incartamento e la Provincia di Ancona , pur nel rispetto dell'autonomia locale , non puo' procedere con disinvoltura al cambiamento di piani territoriali gia' deliberati e finanziati , insomma la Provincia non può correre dietro i “capricci politici” perchè se ad ogni cambio giunta accade questo, vorrebbe dire la stagnazione del territorio provinciale.


da Lorenzo Rabini
Capogruppo “La Provincia per i Comuni”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2016 alle 18:47 sul giornale del 03 febbraio 2016 - 2040 letture

In questo articolo si parla di attualità, variante, filottrano, lorenzo rabini, la provincia per i comuni, sp 362

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atdS