Quantcast

Banca Marche, M5S, FdI, Lega Nord e Misto: ' Il Pd si sceglie l'opposizione. Commissione di facciata'

Banca Marche 1' di lettura 16/02/2016 - Ieri a latere dello svolgimento del Consiglio Regionale si è insediata la Commissione d'indagine sulle vicende relative ai fatti di banca marche.

La prima seduta aveva per oggetto l'elezione e l'insediamento del Presidente, che a garanzia delle minoranze doveva essere eletto dalle stesse, invece il Pd è intervenuto con i propri voti per scegliersi il candidato che invece avrebbe dovuto essere votato dalle opposizioni.

Quello che 5 stelle, Lega Nord, FdI e Misto contestano è il fatto che all'atto della votazione è stato premiato l'unico che non aveva votato la Risoluzione delle opposizioni proposta in Aula lo scorso mese, e che prevedeva una concreta azione di impegno da parte della Giunta in difesa delle vittime del Decreto Salva-Banche.

Un vero e proprio scippo, quello del Pd, antidemocratico che strappa al ruolo dell'opposizione una garanzia di controllo, scegliendosi il Presidente della Commissione d'indagine su Banca Marche che spettava alla minoranza.

Di fronte all'azione incisiva proposta dalle opposizioni, il PD quindi ricorre a manovre diversive alquanto discutibili come questa Commissione di indagine. Un altro brutto capitolo di chi si è sponsorizzato come il “nuovo” ma di fatto continua sulla falsa riga del PD-Spacca. Considerato che la Commissione doveva nascere proprio per verificare il presunto intreccio tra affari e politica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2016 alle 23:18 sul giornale del 17 febbraio 2016 - 770 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atNb





logoEV