Quantcast

Commissione indagine su Banca Marche, Busilacchi (Pd) respinge le critiche dell'opposizione

Gianluca Busilacchi 1' di lettura 18/02/2016 - Non possiamo permetterci il lusso di tergiversare.

La Commissione di indagine su Banca Marche è chiamata entro tre mesi a rendicontare sulla propria attività. I componenti di tale organismo hanno un ruolo di responsabilità e non è concepibile che ogni occasione sia pretestuosamente strumentalizzata dalla minoranza.

Gli attacchi che le opposizioni rivolgono al PD e alla maggioranza lasciano il tempo che trovano, noi abbiamo semplicemente esercitato il nostro ruolo votando uno dei candidati proposti dalle forze di minoranza. La loro è la solita strategia della protesta: di fronte alla propria incapacità di giungere ad una sintesi unitaria sul nominativo del Presidente, tentano di riversare la responsabilità sugli altri, alzano la voce, sbattono la sedia e se ne vanno.

Con l'istituzione della Commissione di indagine ci siamo impegnati a dare un importante contributo per conoscere le dinamiche che hanno portato Banca Marche in amministrazione straordinaria, non solo in risposta al la nostra missione istituzionale, ma anche in nome di quei 40mila azionisti dell'istituto di credito che hanno visto azzerarsi il valore delle proprie azioni e obbligazioni subordinate e di tutti i cittadini marchigiani. Non c'è tempo per i capricci, dobbiamo avviare al più presto i lavori della Commissione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2016 alle 01:02 sul giornale del 18 febbraio 2016 - 740 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atP8





logoEV
logoEV
logoEV