Quantcast

Calcio: Jesina esce sconfitta a Fano

3' di lettura 21/02/2016 - Fano alla ricerca di riscatto (domenica scorsa sconfitta dalla Samb) e Jesina della continuità di risultati e di punti salvezza. Questo gli ingredienti dell'ottava giornata di ritorno del campionato di serie D.

Nei primi minuti di gioco un angolo a favore della Jesina ma nulla di fatto. Al 7' il Fano si fa vedere in area leoncella: Gucci ci prova di testa ma Niosi blocca senza difficoltà.

Al 15' ancora Jesina: Tafani cerca spazio per il cross ma viene atterrato al limite dell'area. Dalla sinistra Frulla prova un rasoterra che lambisce il palo.

Un altro spunto di firma Jesina con Sassaroli che serve Ragatzu al 23'. L'attaccante sardo ha spazio per girarsi ma non prende le giuste misure.

Al 32' un fallo su Ragatzu costa il giallo al numero 6 Torta e punuzione per i leoncelli da ottima posizione centrale. Sulla palla Carnevali e Frulla, è quest'ultimo a mancare di poco la traiettoria della porta.

Pochi minuti dopo il Fano, che sembra faticare ad aprirsi un varco verso l'area difesa dalla Jesina, cerca di avvicinarsi con una punizione della sinistra dell'ex Borrelli, spicca su tutti Nosi che allontana.

Quando si va verso la fine del primo tempo, punizione a favore dei padroni casa: il lancio di Ambrosini viene deviato dalla barriera in angolo. Sullo sviluppo ci prova Landini ma non ha fortuna.

Si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Il secondo tempo di apre con un gol annullato ai padroni di casa per fallo in attacco.

Il Fano ci mette più aggressività rispetto al primo tempo, creando qualche problema alla difesa jesina. Borrelli calcia un angolo che attraversa pericolosamente l'area, la sfera non viene intercettata.

Occasionissima dei granata al 60' con Ambrosini che fa partire un bel diagonale ma prende la traversa, Borrelli intercetta il rimbalzo ma il suo tiro a birra sicura si spegne sul fondo.

È solo il preludio del gol, che arriva pochi attimi dopo: Borrelli calcia punizione, si accende la mischia e Gucci la mette dentro. È 1-0.

Il Fano continua ad essere pericoloso al 67', Fatica ci mette una pezza.

Piove sul bagnato per la Jesina: doccia anticipata per Carnevali espulso per doppia ammonizione al 73'.

Poche emozioni sul finale. Trudo tenta il possibile e in solitaria affronta la difesa granata, mette in mezzo ma l'area è deserta.

Nei 4 minuti di recupero la Jesina cerca il pari disperatamente senza risultato. Gioco fermo per un brutto scontro tra Sassaroli e Borrelli. Ad avere la peggio l'ex della Jesina, uscirà anzitempo zoppicando per via di un taglio che gli costerà qualche punto di sutura. Ultimo cambio nella formazione jesina: esce anche Sassaroli dopo lo scontro, dentro Serantoni. Fischio finale, vince il Fano 1-0.

ALMA JUVENTUS FANO: Marcantognini, Camilloni (53' Marconi), Bartolini, Lunardini, Deliri, Torta, Sivilla, Marianeschi (80' Gregorini), Gucci (87' Verrischi), Borrelli, Ambrosini. A disposizione Ottavi, Lucciarini, Salvato, Mei, Apezteguia, Terre. All. Alessandrini

JESINA: Niosi, Calcina, Carnevali, Arati, Tafani, Fatica, Frulla, Piersanti (81' Bellucci), Alessandroni, Ragatzu (74' Trudo) Sassaroli (92' Serantoni). A disposizione Tavoni, Ambrosi, Sampaolesi, Strappini, Cardinali, Ferretti. All. Bugari

RETI: Gucci al 17' st

Arbitro: Perenzoni di Rovereto, Giancaglini di Vasto e Innaurato di Lanciano


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-02-2016 alle 14:40 sul giornale del 22 febbraio 2016 - 3075 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/atW7