Quantcast

Sanità, il sindaco Bacci risponde a Volpini e Giancarli: 'Poco rispetto per le istituzioni'

Massimo Bacci 1' di lettura 26/02/2016 - “Ringrazio i consiglieri Giancarli e Volpini per la risposta LEGGI QUI, che denota proprio quella mancanza di rispetto istituzionale di cui invece si fanno vanto, visto che non solo non si sono degnati di invitare il Sindaco nella loro visita al Carlo Urbani, ma non lo hanno neanche informato dell'esito della stessa, malgrado sia proprio il Sindaco la massima autorità sanitaria”.

Così Massimo Bacci che aggiunge: “Dal momento che i proclami lasciano il tempo che trovano e tocca poi sempre ad un Sindaco farsi carico di risolvere i problemi segnalati dai cittadini, avrò modo anche in questa circostanza di confrontarmi con chi in Regione ha la massima responsabilità in materia di sanità, vale a dire il presidente Luca Ceriscioli che, a differenza di altri, non solo ha sempre dimostrato rispetto dei ruoli istituzionali, ma in più di una circostanza ha dato un positivo e concreto riscontro agli impegni che si era assunto nei confronti di questo nostro territorio.

Quanto alla questione legata all'applicazione della legge 194 al Carlo Urbani, rispetto alla quale Giancarli e Volpini dicono di attendersi di sentire la voce del sindaco, registro con soddisfazione che finalmente se ne siano accorti anche loro di questo problema, visto che l'Amministrazione Comunale di Jesi è da tre anni in prima linea ed è ben lieta di accogliere in questa azione di rispetto della legalità quante più persone possibili”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2016 alle 14:55 sul giornale del 27 febbraio 2016 - 1861 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, Massimo Bacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/auaF





logoEV
logoEV