Incendio al bocciodromo, entro l'estate sarà rimesso a nuovo

L incendio doloso alla bocciofila jesina di via La Malfa 01/03/2016 - Entro l'estate sarà rimesso a nuovo il bocciodromo comunale di via La Malfa intitolato alla memoria di “Leonello Rocchetti” e seriamente danneggiato dall'incendio divampato nella notte del 26 settembre scorso (LEGGI QUI).

L'impegno dell'Amministrazione comunale a restituire piena funzionalità alla struttura pubblica è stato formalizzato con l'approvazione del progetto definitivo che permette ora di dare il via alla gara per l'assegnazione dei lavori.

L'Area Servizi Tecnici conta di aprire il cantiere entro aprile e chiuderlo al massimo dopo tre mesi. Ben definiti gli interventi da compiere nella parte del bocciodromo coinvolta dalle fiamme per una spesa di circa 150 mila euro. La somma è in larga parte coperta dall'assicurazione che ha comunicato una decina di giorni fa, a seguito di tutte le indagini e gli accertamenti previsti, il riconoscimento del danno e l'importo dovuto.

In sostanza si ricostruirà ciò che il rogo ha distrutto (in particolare i vari impianti), risanando gli ambienti e dotando il bocciodromo di un efficace sistema antincendio.

L'Amministrazione comunale ha anche espresso la volontà di effettuare successivamente un ulteriore intervento al tetto della struttura, dove installare un impianto fotovoltaico in grado di produrre energia elettrica. Per questo ha dato mandato all'Area Servizi Tecnici di elaborare il relativo progetto in attesa di reperire le risorse finanziarie necessarie all'investimento.

“Fin dal primo istante - ha sottolineato l'assessore allo sport Ugo Coltorti - avevamo assicurato la società che gestisce l'impianto che avremmo fatto di tutto per rimettere la struttura a posto. Gli uffici hanno proceduto celermente al progetto ed eravamo solo in attesa che il perito stimasse i danni e l'assicurazione riconoscesse le risorse per procedere poi ad assegnare i lavori. È il primo step a cui seguirà un altro importante intervento al tetto, ma anche per sistemare altre parti della struttura così come condiviso con la stessa bocciofila”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2016 alle 15:37 sul giornale del 02 marzo 2016 - 1410 letture

In questo articolo si parla di jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aujF