Chiaravalle: NCD e FI sulle scuole 'A.A.A. scuole vendesi'

09/03/2016 - Ad un comunicato del Deputato del PD, on. Carrescia, dove si annunciava, riferendosi al Decreto del Presidente del Consiglio del 23 Dicembre 2015, che "l’INAIL avrebbe acquistato gli immobili oggetto di interventi di messa in sicurezza, facendosi carico dei costi dell’operazione e richiedendo alle Amministrazioni di corrispondere un canone ad un tasso di interesse pari al 3% del costo complessivo dell’opera", NCD ha posto una questione politica: perché la cittadinanza è stata tenuta all’oscuro della vendita della scuola all’INAIL?

Badate bene: non si è voluto contestare le motivazioni, che possono essere anche condivisibili, si è voluto contestare il metodo, alquanto singolare, di tenere all’oscuro la cittadinanza tutta!

A questo rilievo, né l’Amministrazione, né altri si sono sentiti in dovere di dare una risposta, anzi! Al silenzio assordante dell’Amministrazione, colta in fallo, cercava di porre rimedio il gruppo consiliare di “Chiaravalle Bene Comune” che, in un comunicato stampa (LEGGI QUI), definiva “disattento e privo di rispetto verso le Istituzioni, invitando ad evitare quelle che definisce “affermazioni decisamente fuori luogo”.

A ciò, si è aggiunta anche una parte dell’opposizione (l’altra non si sa che fine abbia fatto), “Apertamente”, che attacca NCD definendo l’intervento “inqualificabile atteggiamento” di “evidente superficialità” con un “ingiustificato allarmismo” (LEGGI QUI).

Addirittura, un Consigliere Comunale di maggioranza, già Presidente del Sistema Museale (rimosso dal Presidente della Provincia), in un commento su un social, questo sì, davvero inqualificabile sia per i toni (da maestro) che per i contenuti, ritiene superfluo discutere questa bazzecola in Consiglio Comunale. (sic!) Vogliamo rassicurarlo che essere presenti in Consiglio Comunale e non essere attenti a ciò che si dice, così ci pare di capire, non serve. E’ meglio non esserci ed essere attenti ai problemi della cittadinanza.

Quello che ci preme evidenziare e che riteniamo gravissimo, è la mancanza di comunicazione e di informazione che questa Amministrazione e tutti i Consiglieri Comunali, hanno nei confronti della cittadinanza. E’ normale che una simile decisione sia stata presa senza informare il Consiglio Comunale e quindi la Cittadinanza?

Come si fa a dire che ciò che è stato denunciato non risponde al vero? Ma le carte le avete viste mai? Le avete lette? Ne eravate a conoscenza della loro esistenza? Se noi diciamo il falso, allora anche il vostro deputato on. Carrescia, ha dichiarato il falso!! Il capogruppo di maggioranza si arrampica sugli specchi e cerca di distogliere l’attenzione parlando di altro. Anche quando era Presidente della Sic1, diceva che l’opposizione faceva allarmismi. Risultato? Ha lasciato la Sic1 con 6 milioni di Euro di sofferenze!

Carissimi cittadini, ora Vi chiediamo: se tutto fosse stato regolare, se tutto fosse stato semplice allarmismo, se noi fossimo stati degli incompetenti, l’Amministrazione avrebbe convocato una Commissione Consiliare URGENTE ad hoc? Noi pensiamo di no…..Voi che ne pensate?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2016 alle 17:57 sul giornale del 10 marzo 2016 - 1136 letture

In questo articolo si parla di attualità, forza italia, chiaravalle, fi, Nuovo Centro Destra, circolo Alfio Lama, ncd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auEU