Pallavolo: Lardini, capitan Kiosi guarda avanti: 'Con Caserta gara importante'

Eleni Kiosi, capitano Lardini Filottrano 10/03/2016 - Non le è mai piaciuto parlare al singolare e non inizierà certo ora, una manciata di giorni dopo aver soffiato sulle 31 candeline. Nemmeno di fronte ai 1.000 punti in 48 gare ufficiali “italiane” (a quasi 21 punti di media) superati domenica scorsa a Monza.


Ma a Eleni Kiosi quel traguardo al massimo può strapparle un mezzo sorriso. “Non lo sapevo – ammette il capitano della Lardini –, è una cosa che fa piacere ma non penso alle situazioni personali. E’ più importante come va la squadra, le statistiche le guarderò alla fine”.

Più soddisfacente osservare la classifica. “Ultimamente sì, ma più che altro ogni settimana guardiamo dove siamo noi e dove sono gli altri. Abbiamo dei punti di vantaggio, ma è ancora presto per pensare di aver raggiunto i playoff. Non c’è niente di sicuro, tante squadre sono vicine. Dobbiamo pensare a conquistare più punti possibili ogni volta che andiamo in campo, mentalità che credo sia uguale per tutte le formazioni di questo campionato. Non è mai facile vincere, sia che si giochi contro la prima che contro l’ultima, perché ogni squadra ha brave giocatrici e nessuno entra in campo per perdere”.

Di certo non era semplice vincere a Monza. “E’ stata una bella partita tra due formazioni che hanno giocato bene. Siamo rimaste in campo con la testa, anche dopo aver perso il quarto set. Noi siamo lì per giocare e provare a vincere, anche se lo score è di 20-10. Non si molla mai, finché la partita non è finita, lavoriamo per questo. Adesso alla gara di domenica scorsa non pensiamo più, ma guardiamo alla prossima in casa nostra”. Ovvero ad un altro scontro diretto, pensando alle tre sole lunghezze che dividono la Lardini e la Kioto Caserta di Sonja Percan, opposta croata che nell’ultima giornata si è presa lo scettro di miglior marcatrice dell’A2, superando di tre punti proprio Eleni Kiosi. “Non sarà la partita tra due top scorer, ma tra due buone squadre: preferisco arrivare avanti in classifica che essere prima nella graduatoria dei punti realizzati.

Al PalaBaldinelli c’è sempre tanto pubblico e noi, tutte insieme, vogliamo vincere per far felici i nostri tifosi e la società, che sono dolcissimi”. Nella corsa ad un piazzamento nei playoff le difficoltà proposte dal calendario restano piuttosto alte. “Le conquiste facili non danno felicità, più sono difficili e più grande è la gioia. Personalmente ho un sogno, ma lo tengo per me: prima pensiamo a raggiungere la quota playoff”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2016 alle 15:57 sul giornale del 11 marzo 2016 - 868 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, filottrano, Lardini Filottrano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auGZ