Le promesse del viceministro Olivero, visita in TreValli Cooperlat

tre valli cooperlat 11/03/2016 - Il viceministro alle Politiche Agricole alimentari e forestali, Andrea Olivero, è stato a Jesi nei giorni scorsi e ha fatto visita agli stabilimenti di via Piandelmedico dell’azienda TreValli-Cooperlat.

Accolto dal presidente Paolo Fabiani, il viceministro ha potuto verificare la realtà produttiva di Jesi, conoscere la storia, i numeri importanti e il valore di TreValli-Cooperlat. Il senatore Olivero ha seguito con interesse, discutendo con il presidente delle difficoltà che sta vivendo il settore zootecnico e raccogliendo la sollecitazione affinché il governo attivi le opportune misure di supporto, anche attraverso gli aiuti agli allevatori da parte dell’UE. Si è fatto raccontare dei macchinari, dei prodotti e della presenza all’estero.

E’ stato messo al corrente di tutte le novità che riguardano l’azienda, non soltanto come realtà produttiva, ma anche come fucina di idee per una vita più sana e corretta dei consumatori, dalla mozzarella con meno sale alla linea di latte italiano ad alta digeribilità.

Fabiani ha raccontato anche di “A scuola di latte” un percorso educazionale, secondo le linee europee, giunto ormai alla seconda edizione, riservato ai bambini delle scuole primarie delle regioni Marche e Abruzzo. “Un progetto – ha detto il presidente – che ci sta particolarmente a cuore perché coinvolge i bambini che saranno i cittadini di domani e riteniamo che cominciando da piccoli, potranno essere i promotori di una società sana, attenta e consapevole. Sono ormai circa 4 mila gli alunni coinvolti dall’iniziativa e questo ci rende particolarmente orgogliosi, anche per la sensibilità con cui è stata accolta”.

A conclusione della visita Andrea Olivero ha ringraziato il presidente e la TreValli-Cooperlat per l’interessante scoperta: “Ho apprezzato molto, caro presidente – ha detto – il modo di operare di questa Cooperativa che guarda al futuro anche attraverso prodotti innovativi. Un rilancio importante, piuttosto che l’attuazione della modalità, diffusa tra le aziende, di non reagire affatto di fronte alla crisi. Ritengo di aver imparato molte cose qui, soprattutto che il progetto “A scuola di latte” sia un ottimo metodo per educare i più piccoli e incentivarne il suo consumo”. Il viceministro ha risposto concretamente anche alla richiesta del presidente Fabiani in merito, promettendo di rendere quanto prima utilizzabili i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea e riservati a realtà virtuose impegnate dal punto di vista della divulgazione della cultura di una sana alimentazione e del benessere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2016 alle 23:55 sul giornale del 12 marzo 2016 - 1696 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, visita, andrea olivero, viceministro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auKT