Basket: La Betulline fallisce la partita dell’anno, play-out più vicini

14/03/2016 - Per la Betulline era la partita dell’anno, invece è la Europromotion Legnano a uscire meritatamente vittoriosa dall’ Ubi Bpa Sport Center, approfittando di una serata, a dir poco grigia, da parte della squadra di Lasi, quasi mai in partita, a livello mentale, più che effettivamente nel punteggio.

Meriti e demeriti vanno divisi equamente tra Legnano e Jesi, ma è stata soprattutto la prova incolore dei padroni di casa a spianare la strada alla formazione ospite, che con il passar dei minuti, pur non giocando un match eccezionale, ha acquistato coraggio, trovandosi di fronte una squadra molle, soprattutto nei suoi giocatori di punta.

La squadra di Lasi è stata tutto il contrario di una squadra che, tra l’altro, di fronte al proprio pubblico, sapeva di dover giocare la partita più importante della stagione. Quasi tutti hanno deluso, a partire dallo starting five nel quale si è salvato il solo Greene, troppo presto condizionato dai falli, il terzo dei quali, a volerla dire tutta, cercato davvero con la lente di ingrandimento, dai direttori di gara. A parte Battisti e Maganza, che sono stati gli unici a cercare di reagire alla pericolosa situazione di stallo, che aveva portato la squadra sul -12, solo nell’ultimo giro di lancette si è percepito il giusto atteggiamento e c’è mancato davvero poco, che finisse al supplementare.

E se contro Recanati, la Betulline di spada aveva ferito… stavolta ha subito la stessa sorte, per mano di Palermo, che ha scagliato la tripla decisiva a 1” dalla sirena. Sconfitta a parte, è preoccupante aver dovuto constatare in che maniera la squadra ha fallito il primo vero assaggio di play-out: c’è davvero di che essere preuccupati. Ovviamente deluso, al termine del match, coach Lasi: “Dispiace perdere, perché avevamo recuperato una partita che sembrava già chiusa, per tanti errori commessi soprattutto dai nostri giocatori importanti. Magari abbiamo affrettato quell’ultimo tiro di Greene e noi avevamo fatto un po’ di calcoli per l’assenza, tra loro, di Raivio e Pacher, poi è stato bravo Palermo a mettere quel tiro così difficile, con Hunter sopra. Peccato, perché adesso si allontana doppiamente la possibilità di ottenere la salvezza diretta. A questo punto dovremmo vincere almeno due partite su cinque, sperando che loro perdano sempre.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2016 alle 10:50 sul giornale del 15 marzo 2016 - 1414 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, giancarlo esposto, betulline Aurora

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/auNn