S. Maria Nuova: il comune sostiene le vittime delle mafie

Libera contro le mafie 20/03/2016 - Il Comune di Santa Maria Nuova aderisce alla XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Come ogni anno, nel primo giorno di primavera simbolo di rinascita, la rete di “LIBERA Associazioni, nomi e numeri contro le mafie", gli Enti locali, le realtà del Terzo settore, le Scuole e i tanti cittadini si stringeranno al dolore dei tanti familiari delle vittime per ricordare tutti gli innocenti che hanno perso la vita per mano delle mafie e per creare in tutto il Paese una memoria responsabile e condivisa che dal ricordo può generare impegno e giustizia quotidiana.

Il Comune di Santa Maria Nuova è un pezzo di questo ponte scegliendo di unirsi a Libera e alle altre città, elaborando questo simbolo che rimanda all’idea dell’unione, del legame, dell’essere rete di individui corresponsabili, in altre parole comunità, preferendo perciò esercitare una memoria viva e significativa con qualcosa di diverso dal semplice commemorare, ma ricordare acquistando il prodotto “GiUSTO” che sarà servito LUNEDI’ 21 MARZO durante il pranzo delle refezioni comunali, alle ospiti e agli ospiti della struttura residenziale per anziani comunale e alle bambine e ai bambini delle scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Il prodotto “GiUSTO” di Libera Terra nasce con l’obiettivo di valorizzare territori stupendi ma difficili, partendo dal recupero sociale e produttivo dei beni liberati dalle mafie per ottenere prodotti alimentari di alta qualità, promuovendo la coltivazione biologica attraverso metodi rispettosi dell’ambiente e della dignità delle persone. In molte terre, anche vicino alla nostra, le mafie hanno inquinato l’economia e la politica, distruggendo il paesaggio e rubando il futuro ai molti, troppi giovani costretti ad abbandonarle.

L’Amministrazione Comunale ha fatto dell’impegno lo stimolo affinché grandi e piccoli concittadini colgano il valore della memoria responsabile e un richiamo all’impegno nel presente per farci tutti portatori dei valori della legalità e di una richiesta di verità e di giustizia per costruire insieme una società più civile. Sul balcone del palazzo Municipale verrà esposto lo striscione “21 marzo in ricordo delle vittime delle mafie” con la foto di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino" e ricorderemo tutte le vittime innocenti delle mafie e delle stragi, quelli di cui conosciamo le storie, quelli di cui sappiamo solo il nome e i tanti dei quali non abbiamo ancora conoscenza pubblicando i loro nomi sul sito istituzionale e leggendoli all'inizio della serata in programma per lunedì 21 alle 21.15 presso la sala conferenze Louis Braille della biblioteca comunale del Torrione di via Porta Lombarda in occasione della ricorrenza annuale della Giornata mondiale contro il razzismo dell'UNAR "Accendi la mente, spegni i pregiudizi". Saremo Ponte di Memoria e Impegno, il primo giorno di primavera e in tutti i giorni dell’anno.

Un ringraziamento va all'assessore alle politiche sociali Paola Moreschi per aver ideato le iniziative e fornito i documenti per questa importante giornata, nonché al consigliere Paolo Santilli per la realizzazione del filmato.

“Essere costruttori di ponti è un abito mentale, un atteggiamento etico, un percorso culturale ed educativo: dunque riguarda la coscienza di ognuno e i valori dei singoli individui. Ma è anche un’opera sociale e corale, chiede e presuppone reciprocità. Se il ponte viene costruito contemporaneamente da entrambe le estremità, l’incontro sarà più vicino e più sicuro, l’opera più stabile e duratura”. (Don Luigi Ciotti)








Questo è un articolo pubblicato il 20-03-2016 alle 19:29 sul giornale del 21 marzo 2016 - 1880 letture

In questo articolo si parla di Comune Santa Maria Nuova, santa maria nuova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au35