x

Calcio: Edp Jesina da applausi mantiene la vetta

La Edp Jesina di calcio femminile 3' di lettura 21/03/2016 - Nel primo giorno di Primavera la Jesina è da applausi. La Jesina in campo e fuori dal campo.


Quella fuori arriva a San Sisto (PG) da Jesi, da Ancona, da Macerata, da Fermo, da Pesaro, da un po' tutte le Marche e qualcuno anche dall'Abruzzo, con trombette e tanto fiato per sostenere per tutti i 96 minuti ed oltre le leoncelle, che di fronte a tanto affetto non possono che ringranziare. Avremmo voluto regalare la gioia della vittoria ad un tifo così bello, ma dobbiamo accontentarci di un pareggio.

Le biancorosse fin dal primo minuto si dimostrano pericolose e assetate di vittoria. Partono cariche e mettono in difficoltà diverse volte la difesa perugina, infilandola dalle fasce con Monterubbiano e Fontana servite dal vellutato 36 di Becci e la poppante Migheila Categna che all'occorrenza si reinventa punta magnificamente.
Le umbre rispondono rendendosi pericolose con le sgaloppate di Marinelli, che sulla fascia sinistra viene però sempre puntualmente annullata dalla brava e temeraria De Sanctis, sostenuta dall'esperienza di Breccia ed Alunno.
Al 39' la partita si sblocca: Becci serve un pallone sopra la testa della Ricci esattamente sulla corsa di Fontana, la quale si dirige da sola verso il portiere avversario e insacca sotto le gambe di questa.

Nel secondo tempo le marchigiane continuano a creare numerose occasioni con capitan Scarponi che non manca mai di dare sicurezza e carica alle compagne.
Al 58' ghiotta occasione per Vagnini servita al centro dell'area da Catena, ma il due a zero non arriva.
Al 74' è invece il Perugia a trovare il goal del pareggio: su assist dalla sinistra di Marinelli la Ceccarelli di piatto mette in rete.
Le leoncelle non demordono e vorrebbero proprio portare a casa questi tre punti, ma sull'ennessimo lancio super calibrato di Becci, Monterubbiano al limite dell'area viene elegantemente fermata in scivolata dalla Serravalle.
L'ultimo grande brivido porta la firma, anzi la mano fatata di Guidi che salva il risultato del primato su un colpo di testa avversario nato da calcio d'angolo.

Una partita sicuramente emozionante, il "derby d'Italia" del girone B di serie B, al termine del quale le due compagini si dividono la posta in palio, lasciando così inalterato il nostro piccolo vantaggio di tre punti sulla squadra umbra. Le jesine però, vista la vittoria odierna della Pro San Bonifacio, condividono la prima posizione con quest'ultima. Si riprende tra tre settimane a Ferrara contro la New Team. Per il momento è tutto, grazie al migliore in campo: il tifo.

GRIFO PERUGIA: 1Marroccoli, 2Ricci (67' Pellegrino18), 3Monetini,4 Fiorucci,5 Serravalle, 6 Bordellini, 7Natalizi, 8Bylynbaschi (46' Narcisi17) 9Fiorucci, 10Ceccarelli M.(82' Spapperi16), 11Marinelli. A disposizione: 12Monsignori, 13Ferretti, 14Alessi, 15Ceccarelli L.

EDP JESINA: 1Guidi, 2Picchiò, 3De Sanctis, 4Scarponi, 5Breccia, 6Alunno, 7Fontana (52' Mosca18), 8Becci, 9Catena, 10Vagnini (64' Battistoni15), 11Monterubbiano (87' Fiorella14) . A disposizione: 12Cantori, 13Barchiesi, 16Costantini, 17Mari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2016 alle 02:00 sul giornale del 22 marzo 2016 - 1147 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, calcio, jesina calcio femminile, calcio femminile!

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/au4F





logoEV
logoEV