En plein di premi per il Liceo Classico alle nazionali di traduzioni latine: 1°, 3° e 4° posto

21/03/2016 - Grande soddisfazione per il Liceo Classico di Jesi che sta facendo man bassa su tutto il territorio nazionale di prestigiosissimi premi riservati agli studenti: Mirko Donninelli e Lucrezia Roccabruna hanno conquistato rispettivamente il 1° e il 4° posto al Concorso nazionale Certamen Taciteum, mentre Nicola Giulioni si classificato 3° al Certamen Livianum di Padova.

Lo scorso fine settimana ha regalato al Liceo Classico “Vittorio Emanuele” di Jesi tante e importanti soddisfazioni grazie ai suoi bravissimi studenti che hanno ottenuto premi prestigiosi partecipando a due concorsi nazionali, sfidandosi a colpi di latino e dimostrando tutta la loro preparazione.

Mirko Donninelli ha conquistato il 1° posto mentre Lucrezia Roccabruna il 4° alla gara di traduzione del Concorso nazionale Certamen Taciteum; Nicola Giulioni, a sua volta, ha ottenuto il 3° posto al Concorso nazionale del Certamen Livianum di Padova.

La XXI edizione del Grande Certamen Taciteum, riservata agli studenti che frequentano l’ultimo anno dei Licei in Italia si è svolta a Terni dal 17 al 19 marzo scorsi presso il Liceo Ginnasio “G. C. Tacito”. I circa cinquanta giovani latinisti provenienti da tutta Italia ma anche dall’estero hanno tradotto dal latino una versione degli Annales del grande storico Tacito. La commissione nazionale, presieduta dal professore Piergiorgio Parroni, docente emerito di filologia classica dell’Università di Roma, ha aggiudicato il primo premio al nostro Mirko Donninelli, che si è imposto su tutti gli altri giovani latinisti con questa motivazione: “La traduzione del passo proposto è molto fluida e rivela una piena padronanza degli strumenti espressivi unita ad una originale capacità di rendere la prosa tacitiana. Il commento, puntuale ed efficace, affronta con chiarezza i punti principali del testo e mostra un’elevata competenza storico-letteraria e linguistica”. Menzione speciale e quarto posto per Lucrezia Roccabruna che ha compiuto “Una traduzione connotata da sostanziale rispondenza al passo assegnato e da un commento che ne coglie i principali aspetti storico-letterari e linguistici”.

Svoltosi sempre negli stessi giorni presso il Liceo Classico Statale “Tito Livio” di Padova, il Concorso nazionale di traduzione dal latino Certamen Livianum, invece, è riservato agli studenti iscritti al quarto anno dei Licei Classici e Scientifici d’Italia. Giunta alla sua IX Edizione, la gara mette alla prova i partecipanti con un saggio di traduzione di un brano di Tito Livio, integrato da un commento di carattere stilistico e storico - letterario in italiano.

Ricordiamo che entrambe le manifestazioni, accreditate presso il MIUR e riconosciute nel programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze per gli studenti delle scuole secondarie superiori hanno lo scopo principale di invitare i giovani a riscoprire con studi e ricerche le origini classiche della cultura europea.

Questi risultati naturalmente sono il frutto di un lavoro serio dei docenti e di un gruppo di lavoro per il potenziamento che è stato creato all’interno dell’Istituto.


da Liceo Classico “Vittorio Emanuele II\" Jesi




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2016 alle 23:50 sul giornale del 22 marzo 2016 - 2665 letture

In questo articolo si parla di attualità, Liceo Classico “Vittorio Emanuele II" Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/au7k