Circolo 1 del Pd 'Aldo Moro', preoccupazione per i permessi ZTL

partito democratico 23/03/2016 - Entro la fine di questo mese i residenti, i dimoranti e quanti aventi diritto dovranno rinnovare i permessi di accesso alle ZTL del centro storico cittadino ed i permessi alle sosta nei parcheggi a pagamento (“zone blu”)


Un rinnovo di cui andrebbe data maggiore informazione alla cittadinanza, visti i ripetuti rinvii delle scadenze successi in questi anni e la tipologia di popolazione presente in questa parte di città ( né un comunicato stampa, né un manifesto); un’operazione di cui l’Amm.ne aveva esaltato le caratteristiche innovative : nuovi e automatici servizi informatici agli addetti comunali; vicinanza alla cittadinanza specialmente quella non più giovane; rinnovo telematico on line .

La realtà che stanno vivendo gli jesini è completamente diversa da quella promessa dal Sindaco. Servizio on line inesistente; migrazione dei dati già in archivio - per accelerare le operazioni di rinnovo- irrealizzata; sovrabbondante richiesta di documentazione (es: quella catastale) ; costo del bollo per la domande ; file interminabili di ore all’unico sportello comunale operativo.

La realtà vera è che gli interessati sono costretti a : recarsi personalmente presso gli sportelli del Susj - Uffici Anagrafe – con tanto di marche da bollo; produrre varia documentazione (semplicemente dichiarata, potrebbe essere verificata automaticamente in via telematica dal Comune); aspettare che giunga il proprio turno per essere ricevuti dall’unico sportello dedicato ; attendere che l’impiegata inserisca manualmente nel software i vari dati che compongono la domanda ( anagrafici, targhe, permessi ztl, catasto, etc..). I

l risultato dell’inefficienza dell’Amm.ne è tutto a carico dell’utente : ore perse nella coda allo sportello, costo dei bolli per rinnovare domande già presentate negli scorsi anni; riconfermare e produrre dati e documentazione già in possesso del Comune e/o da questi consultabili telematicamente per i controlli del caso; ritornare una seconda volta allo sportello per la scarsa informazione.
Ci risulta difficile pensare che, nel programmare l’operazione, l’Amministrazione non abbia valutato la mole dei “numeri in ballo” : migliaia di permessi da rinnovare, svariate centinaia i soggetti coinvolti.

Basta che il Sindaco e/o Assessore si rechino, in questi giorni, nella sala d’attesa dell’Ufficio Anagrafe per prendere atto del clima di rabbia e frustrazione generato da questa iniziativa mal gestita.

Si vocifera di un possibile rinvio della scadenza dei permessi al prossimo mese di maggio : ce lo auguriamo. Nel frattempo chiediamo che il Sindaco prenda atto del disservizio in atto, del disagio arrecato alla cittadinanza ed intervenga celermente e puntualmente per porvi rimedio.


da circolo del PD di Jesi \"Aldo Moro\"




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2016 alle 16:18 sul giornale del 24 marzo 2016 - 687 letture

In questo articolo si parla di attualità, partito democratico, pd, circolo del PD di Jesi "Aldo Moro"

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avaI