Castelbellino: l'amministrazione comunale in difesa della piena attuazione della L.194

Andrea Cesaroni, sindaco di Castelbellino 25/03/2016 - Con un Ordine del Giorno, approvato in Consiglio Comunale con i voti favorevoli della sola maggioranza, il Comune di Castelbellino si è espresso a tutela dei diritti e della salute delle proprie cittadine, sollecitando il ripristino il servizio di interruzione volontaria di gravidanza presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Carlo Urbani di Jesi, nel rispetto della legge 22 maggio 1978, n.194.


Infatti, da settembre 2015, la legge 194 non è di fatto applicata all’ospedale pubblico di Jesi perché tutti i medici del reparto sollevano obiezione di coscienza.

Questa situazione si inserisce in un quadro nazionale e regionale sconfortante nell’attuazione della legge, a quasi quarant’anni dalla conquista della sua approvazione, dato che la c.d. “obiezione di struttura” non è prerogativa jesina, la diffusione del farmaco abortivo RU486 è limitata, e molte delle donne che intendono intraprendere legalmente l’IVG sono costrette a rivolgersi a strutture private, con il conseguente rischio di discriminazione tra le cittadine in base alle condizioni socio-economiche.

Il Consiglio Comunale di Castelbellino chiede che la Regione Marche, come previsto dalla legge stessa, si adoperi perché all’ospedale di Jesi torni ad essere applicata immediatamente, definitivamente e totalmente la legge 194, oltre a colmare il ritardo delle strutture ospedaliere marchigiane sull’aggiornamento del personale e sulla somministrazione del farmaco abortivo RU486.

Il Comune appoggerà e supporterà le iniziative del “Coordinamento per la legge 194/78” di Jesi o di altre realtà associative e cittadine volte ad ottenere il totale ripristino del servizio di IVG presso l’ospedale pubblico di Jesi.

Per porre fine ad una inaccettabile situazione di illegalità e perché una Comunità che non garantisce la genitorialità libera e consapevole e non tutela il diritto di scelta riguardo il proprio corpo e la propria salute psico-fisica non può dirsi civile e moderna.



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2016 alle 15:41 sul giornale del 26 marzo 2016 - 891 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di castelbellino, castelbellino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ave0