Rossetti (Pd) a Cingolani: 'Come suo solito, travisa la realtà. dopo i cambi di casacca vuole aggiungere Forza Nuova'

Francesco Rossetti consigliere comunale del Pd 30/03/2016 - Coerente con la sua storia di politico che ha ormai attraversato tutto l'emiciclo, Paolo Cingolani continua a travisare e a distorcere la realtà.


Accusa il PD e il Consigliere Rossetti di aver attaccato il Presidente Massaccesi per aver “preso la difesa di movimenti ideologicamente violenti e che organizzano ronde non autorizzate”. Nulla di più falso! (citazione voluta).
La necessaria terzietà della figura di un presidente del Consiglio Comunale è un obbligo istituzionale, checchè ne dica Cingolani. E Massaccesi rinuncia a tale posizione super partes quando è egli stesso a inviare comunicati come consigliere eletto di Jesiamo, non come presidente. Infatti tale è Massaccesi: un presidente a fasi alterne, come peraltro lo è stato Cingolani a suo tempo.

E forse è da questo vissuto identico che nasce la difesa d'ufficio di Cingolani. Cingolani che travisa la realtà anche quando tace sulle motivazioni che hanno portato il PD a rigettare l'emedamento di Punzo, Tesei e Giorgio Rossetti: un emendamento che proponeva di depennare tutta la premessa del nostro ordine del giorno, che evidenziava la mancanza di organico della Polizia Municipale e non solo.
Ecco perché non l'abbiamo accettato – checchè ne dica Cingolani - pur ribadendo la nostra ferma condanna verso tutte le manifestazioni violente.
Emendamento però curioso, che tirava in ballo la Lega che nessuno di noi ha chiamato in causa, ma che però serviva a captare la benevolenza dell'elettorato salviniano. Strumentale, ma legittimo. Ma che sancisce – per chi ancora avesse dubbi – che Jesiamo e Bacci sono espressione della destra: una destra che ad oggi non ha ancora espresso una ferma condanna per le ronde di Forza nuova e quindi una destra della più becera deriva.

Se rimarcare la distanza abissale che c'è fra una città come Jesi, storicamente antifascista, non razzista, non xenofoba, aperta all'accoglienza, e partiti come la Lega Nord e Forza nuova è fare “opposizione di facciata, ideologica, scarsa di contenuti”; se Cingolani è convinto che i cittadini non abbiano “chiesto di essere equidistanti” alla maggioranza e al sindaco Bacci, allora ha qualche confusione su ciò che dice l'ordinamento Costituzionale e – ancora peggio – ha una visione faziosa, non partitica.

E come potrebbe? Cingolani ha sempre portato avanti solo il partito di Paolo Cingolani, cambiando casacca ogni volta che l'ha ritenuto opportuno ai suoi scopi.

Forse, dopo i tanti cambi di casacca, oggi Paolo Cingolani vuole indossare la casacchina rossa delle ronde di Forza Nuova?


da Francesco Rossetti
Gruppo consiliare PD Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2016 alle 22:47 sul giornale del 31 marzo 2016 - 1674 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesco rossetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/avlX