Quantcast

Nati per innovare. Giovani e start up: esperienze d’impresa

Confartigianato 2' di lettura 13/04/2016 - Giovedì 14 aprile ore 17.30 le testimonianze di cinque aziende del territorio agli “Incontri in Fondazione” presso la Sala Convegni di Palazzo Bisaccioni in piazza Colocci 4 a Jesi

Il talento innovatore dei giovani imprenditori: nell’ambito dell’iniziativa “Incontri in Fondazione” realizzati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi giovedì 14 aprile dalle 17.30 presso la Sala Convegni di Palazzo Bisaccioni, piazza Colocci 4, a Jesi si terrà l’incontro “Giovani e Imprenditorialità: esperienze di start up” in collaborazione con Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro Urbino.

La relazione sarà svolta dal prof. Gian Luca Gregori, Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche. Saranno proposte delle testimonianze a cura delle imprese Apio di Ancona, Polimates di Macerata, Sine Glossa di Jesi, Tech4care di Ancona, Digimark di Barbara, Bimatech di Jesi che, ciascuna per la propria attività, evidenzieranno le peculiarità innovative, presentando nel contempo prodotti realizzati e/o strumentazioni utilizzate e le poliedriche applicazioni pratiche delle nuove tecnologie.
Secondo un’elaborazione della Confartigianato sulla base del report di InfoCamere - Camere di Commercio d’Italia, sono 239 le start up innovative iscritte alla sezione speciale del Registro delle imprese nelle Marche, 98 nella Provincia di Ancona. I giovani reagiscono alla crisi costruendosi da sé lavoro e futuro.
L’artigianato e le piccole imprese del territorio sono impegnati nell’innovazione e contribuiscono a mantenere elevata la qualità del made in Italy con una costante attività di miglioramento dei prodotti e dei processi produttivi, la propensione a individuare soluzioni creative e l’utilizzo di nuove tecnologie.
Quest'ultime stanno rivoluzionando le modalità di produzione e, unite al saper fare tipicamente artigiano, consentono anche alle aziende di piccolissime dimensioni di giocare da protagoniste una partita nel mercato globale, che sempre più richiede prodotti su misura e altamente personalizzati.
Creare le condizioni favorevoli alla nascita e allo sviluppo di aziende innovative consente di fornire un contributo rilevante alla crescita dell’economia e dell’occupazione, specie quella giovanile, favorendo la diffusione di conoscenza nel sistema imprenditoriale e sostenendo lo sviluppo di una nuova manifattura orientata all’high tech. Sono invitati a partecipare i giovani della città e quanti sono desiderosi di approfondire l’argomento.






Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2016 alle 01:12 sul giornale del 13 aprile 2016 - 69220 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, artigianato, jesi, ancona, start up, artigiani, imprese giovani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/avOG