Chiaravalle: omicidio Sartini, Nica assolto. L'autoaccusa al telefono solo uno scherzo alla madre

1' di lettura 04/05/2016 - "L'assoluzione 'per non aver commesso il fatto' mette la parola fine ad una vicenda personale comprensibilmente difficile per il ragazzo"..

Questo il commento a caldo del legali di Nica Cornel, processato per l'omicidio Sartini, dopo la sentenza pronunciata dal tribunale di Ancona.

"É stato un processo indiziario - proseguono gli avvocati Marina Magistrelli e Simeone Sardella - le indagini sono partite con le intercettazioni telefoniche perchè il giovane parlando con la madre si autoaccusava dell'omicidio del sig. Sartini che abitava nello stesso condominio. Poi mano a mano l'indagine ha provato che quelle parole erano state solo uno scherzo spaventoso per far preoccupare la madre".

Durante il processo è stata ricostruita la notte tra il 26 e il 27 dicembre del ragazzo, con i particolari su luoghi e compagnie.

I medici legali e i consulenti hanno stabilito l'ora probabile della morte e incrociato tutto con la ricostruzione dei fatti.

"Siamo molto soddisfatti dell'assoluzione, effettivamente crediamo che sia una sentenza giusta!". Commentano i legali di Nica.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-05-2016 alle 00:23 sul giornale del 05 maggio 2016 - 1593 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, assoluzione, cristina carnevali, articolo, giancarlo sartini, nica cornel

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awxm