Il 5x1000 a 'Jesi città amica dei bambini'

05/05/2016 - Ogni anno, in sede di dichiarazione dei redditi, è data facoltà ai contribuenti di destinare il 5 per mille al “Sostegno alle attività sociali svolte dal Comune di residenza”.

Una opportunità colta da un numero significativo di cittadini e che da quest'anno, per la prima volta, l'Amministrazione comunale intende rendicontare in maniera puntuale, anticipando a quali finalità tali risorse verranno destinate. In particolare, su indicazione del sindaco Massimo Bacci, è stato deciso che le risorse che deriveranno dal 5 per mille della prossima dichiarazione dei redditi saranno indirizzate al progetto “Jesi Città Amica dei Bambini”.

A tale progetto, come noto, aderiscono Unicef, Legambiente e Garante Regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e, attraverso di esso, il Comune di Jesi si impegna a realizzare una serie di azioni ed iniziative che possano favorire i fondamentali diritti dei bambini sanciti dalla Convenzione Internazionale delle Nazioni Unite. A fronte di queste finalità, le risorse del 5 per mille saranno interamente impiegate per l'acquisto di giochi per le scuole dell'infanzia e per i parchi pubblici della città. In tale ottica, d'intesa con gli Istituti Comprensivi, verranno recapitate nei prossimi giorni ai genitori degli alunni delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado una lettera in cui si illustra la finalità dell'iniziativa.

Nella missiva viene specificato che il 5 per mille non costa nulla, non sostituisce l'8 per mille e può essere devoluto sottoscrivendo il riquadro che reca la scritta “Sostegno alle attività sociali svolte dal Comune di residenza” nei modelli della dichiarazione dei redditi. Viene inoltre ricordato che il 5 per mille è possibile destinarlo anche a meritori Enti, Onlus e Associazioni che svolgono altre importanti attività assistenziali, sociali e culturali nella nostra città. Al riguardo nel sito internet del Comune di Jesi sarà messo a disposizione l'elenco completo di tali soggetti ed il codice di riferimento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2016 alle 14:03 sul giornale del 06 maggio 2016 - 613 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awAJ