Chiaravalle: nasce L'Isola della musica live, si parte con Umberto Maria Giardini

1' di lettura 13/05/2016 - Un tempo era la “casa del popolo”, sede epica del PCI, poi divenne luogo di incontro e socializzazione e anche di danze popolari, di pomeriggi e serate per anziani divertenti e divertiti.

Chiaravalle ora ha la sua “Isola” della musica, con il locale di via Giordano Bruno che è al centro di un progetto interessante pensato da Giordano Canonico del Piccadilly Social Club che ha intenzione di far diventare l’Isola un vero e proprio approdo sicuro e non transitorio di buona musica ed autori d’avanguardia.

La prima imbarcazione ad arrivare all’Isola, sabato 14 maggio alle 22, è quella di Umberto Maria Giardini, geniale cantautore che ha percorso molte vie ed attraversato anche maree perigliose, ora tornato ad un cantautorato rock, visionario e psichedelico. Dopo i progetti Moltheni e Pineda, Giardini ha avuto diverse evoluzioni musicali e nel 2015 è uscito “Protestantesima”, dopo “La dieta dell’imperatrice” (2012) e “Ognuno di noi è un po’ anticristo” (2013). A L'Isola si presenta full band con un concerto potente, lisergico e ispirato.

Il concerto è il primo di una lunga serie di live, coordinati dal consulente artistico Renzo Canafoglia, che nascono dalla collaborazione del Piccadilly Social Club di Chiaravalle con lo Zabumba di Senigallia di Maurizio Beni che curerà anche il fornitissimo bar interno all’Isola.

L’ingresso costa 5 euro, per informazioni e prevendita si può chiamare al 3388271943.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2016 alle 10:18 sul giornale del 14 maggio 2016 - 3215 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, gianluca fenucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awST





logoEV