Maiolati: mostra 'La scatola dei ricordi' al Teatro Spontini, frutto di un progetto fra Casa di riposo e scuola primaria

22/05/2016 - Fionde, telefoni realizzati coi barattoli di latta, bambole di pezza e trottole. Sono solo alcuni dei giochi realizzati dagli anziani della Casa di risposo gestita dalla Fondazione Gaspare Spontini di Maiolati e dagli alunni delle scuole primarie di Moie e Macine.

Giochi, frutto di un progetto intergenerazionale, che saranno esposti in una mostra allestita nel foyer del Teatro Spontini, nel capoluogo collinare, visitabile nei giorni di mercoledì 25, giovedì 26, venerdì 27 maggio e mercoledì 1° giugno, in concomitanza con la rassegna teatrale di fine anno organizzata dall’istituto comprensivo “Carlo Urbani”.

“La scatola dei ricordi”, questo il titolo della mostra, è il risultato degli incontri avuti dagli alunni di nove classi, per un totale di circo 180 bambini, con gli anziani ospiti della struttura di Maiolati Spontini.

L’iniziativa ha coinvolto anche il personale della Fondazione Gaspare Spontini, di cui è presidente Paolo Perticaroli, e le insegnanti Stefania Lucidi, referente del progetto, Patrizia Renzi, Pacinella Cesaroni, Albina Senatori, Angelina Conforti e Angela Priori.

“I bambini hanno affrontato insieme con gli anziani l’argomento del gioco – spiega il consigliere comunale, nonché docente referente Stefania Lucidi – per promuovere una reminiscenza attiva e per favorire un’integrazione fra generazioni attraverso laboratori di incontro e scambio, finalizzati alla trasmissione di ricordi, esperienze e racconti da parte degli anziani intervistati dai bambini. È stata un’esperienza molto formativa per i bambini, che sono riusciti a sviluppare con gli anziani un approccio empatico, aperto e spontaneo, ricco di emozioni e tanta umanità”.

Il presidente della Fondazione Perticaroli sottolinea come una delle finalità alla base del progetto sia “migliorare la realtà dell’anziano ricoverato alla casa di riposo di Maiolati Spontini. Un obiettivo che si concretizza attraverso vari progetti, in particolare di stampo intergenerazionale, cui teniamo molto. ‘La scatola dei ricordi’ va proprio in questa direzione. Le visite dei bambini e la costruzione dei giocattoli insieme con gli anziani si è trasformato in uno scambio di esperienze dagli esiti sorprendenti”.

Sempre con i bambini delle elementari è stato portato avanti un progetto legato alla cucina. “Ad essere trasmesse e sperimentate, in questo caso, le tecniche per realizzare biscotti e tagliatelle. Insomma, iniziative che rientrano in un progetto generale finalizzato al benessere e alla dignità dell’anziano. Persone per le quali l’aspetto relazionale, un sorriso, una visita, sono fondamentali”.

Il progetto “La scatola dei ricordi” è stato inserito anche nel cartellone del Festival dell’educazione in programma a Jesi fino al 27 maggio.

La mostra nel Teatro di Maiolati Spontini sarà aperta negli orari delle rappresentazioni della rassegna teatrale, a partire dalle ore 21.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-05-2016 alle 22:53 sul giornale del 23 maggio 2016 - 1605 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axdn