Filottrano: preso lo spacciatore degli studenti. È incensurato, patteggia

29/05/2016 - Durante un mirato servizio di prevenzione e contrasto al traffico e spaccio di stupefacenti, i carabinieri della locale Stazione, durante la notte tra venerdì e sabato, hanno sorpreso un giovane a spacciare droga.

Si tratta di Diego Bulgarini, 22enne nativo di Osimo ma residente nel filottranese, incensurato, noto ai ragazzi del luogo come “lo spacciatore degli studenti”.

Predetto, notato con fare sospetto e mostratosi impacciato alla vista dell’autovettura dei carabinieri, è stato subito fermato e controllato dai militari, intorno alle 2 nei pressi del bar “Street Cafè”, poco distante dal centro urbano e in zona industriale.

Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un borsello: all'interno 3,5 grammi di hashish e un bilancino di precisione. La perquisizione veniva estesa anche presso l’abitazione del ragazzo, dove i carabinieri hanno trovato altri tre ovuli dello stesso stupefacente, avvolti nel cellophane, pronti allo smercio, circa 35 grammi.

Pertanto il giovane è stato condotto presso la locale caserma per gli ulteriori adempimenti di legge. Dopo essere stato dichiarato in arresto e ammanettato, è stato trasferito presso la Compagnia di Osimo per essere sottoposto a fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici.

Di quanto accertato e operato nonché del conseguente arresto del malvivente è stata data comunicazione al Sost.Proc. di turno Dott. Andrea LAURINO della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, che nel concordare l’arresto eseguito ha disposto la misura cautelare in custodia ai carabinieri di Filottrano, in attesa dell’udienza per il rito direttissimo presso il Tribunale di Ancona.

Alle ore 12:30 di sabato, nel corso dell’udienza presso il Tribunale di Ancona, l'arresto di Bulgarini è stato convalidato. Su richesta del proprio legale, ha patteggiato: sconterà una condanna ad 1 anno e 21 giorni di reclusione e 3.000 euro di multa. Essendo il giovane incensurato, la pena è sospesa ed è stato rimesso in libertà.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2016 alle 16:20 sul giornale del 30 maggio 2016 - 2251 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, cristina carnevali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axug