Stupor Mundi, siglato l'accordo che prevede il contributo del comune: 500mila euro per 12 anni

Fondazione Federico II Stupor Mundi e Fondazione Marche firmano 08/06/2016 - Ammonta a quasi 500 mila euro complessivi il contributo che il Comune di Jesi erogherà alla Fondazione Federico II Stupor Mundi per i prossimi 12 anni. Lo prevede la convenzione sottoscritta tra il sindaco Massimo Bacci e l'ing. Gennaro Pieralisi, mediante la quale si regolano i rapporti tra il Comune e la Fondazione stessa presieduta dall'industriale jesino.


Nell'accordo si richiama la partecipazione del Comune in qualità di socio della Fondazione stessa e l'impegno a sostenerne l'attività mediante un contributo che sarà destinato alla parziale copertura delle spese sostenute per la gestione dell'immobile individuato per la sede museale, vale a dire il palazzo Ghislieri di Piazza Federico II.

La concessione del contributo, in particolare, sarà pari a 36 mila euro l'anno per 12 anni a copertura delle spese di locazione, più altri 21 mila euro quale canone per l'anno 2015.
I 12 anni sono stati presi come arco temporale di riferimento rispetto all'analogo periodo (6 anni + 6 rinnovabili) di durata del contratto di locazione tra Fondazione Federico II Stupor Mundi e Fondazione Carisj proprietaria dell'immobile.

Ovviamente la convenzione tra Comune di Jesi e Fondazione Federico II Stupor Mundi si risolverà anticipatamente in caso di risoluzione anticipata del contratto di locazione o cessazione dell'attività museale. “Diamo corso ad un impegno condiviso - ha sottolineato il sindaco Massimo Bacci - per un progetto certamente importante per la città di Jesi e l'intero territorio. Questa convenzione rappresenta un'altra tappa amministrativa verso la realizzazione del museo dedicato al grande imperatore che siamo fiduciosi possa essere inaugurato entro la fine del corrente anno come annuncoato dallo stesso ing. Pieralisi che ringrazio per l'impegno che si è assunto”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2016 alle 18:02 sul giornale del 09 giugno 2016 - 707 letture

In questo articolo si parla di attualità, federico II, canone di locazione, museo multimediale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/axT1