Jesi in rima: una nuova poesia di dolore e compassione

Giglio di Rospo 15/06/2016 - Una poesia diversa dal solito, stavolta, per la rubrica Jesi in rima.

Marinella riesce a mettere in rima il dolore e al tempo stesso un sentimento di compassione, per la perdita di una persona cara che ha cercato la morte.





COMPASSIO’ PER CHI ‘RESTA

Armandi’, hai preso l’ombrella?

Guardace bè che la vista n’è bella,

sul San Vici’ è nero rabbìdo

dimme che tempo muri’ mazzulìdo…

Non bada’ che c’è ‘l sole, non dice vero,

c’avrìa da gi’ pure la’ ‘l Cimitero

a mette du’ fiori a quel pòro Bastia’,

ch’era ‘n sant’òmo, ‘n pezzo de pa’.

Chissa’ que jé dice quànno uno se ‘màzza

stava beni’, era bòna la razza!

Dice che non jé mangàva coèlle,

io fiji mia no’ sto’ nté la pelle

quànno sento ‘ssé storie cusci’ disgraziade

e le pòre moji… quant’è sfortunàde?

Dopo i problemi pure la morte,

dimme sci’ c’è na’ peggio sorte!

Adè que fara’ quei poretti dei fìji,?

Sopra la tomba ce metto tre gìgli,

uno per uno per quelli ch’è ‘rmasti,

dopo la Messa màngo l’ho ‘rvisti…

L’avrìa ‘bbracciàdi stretti ntél còre

ché fiji mìa quànno se mòre

no’ ‘rmane più niente, solo ‘l dolore

e màngo serve di’ tante parole.

Sai que dirìa sci’ fossi ‘l Signore?

“Ma que te metti a fa’ ‘l Disertore?

Sci’ la famìjia ha bisogno de te

na’ soluzio’ posta’ che non c’è?

Quelli qué fa’ senza nisciu’…

me sa’ che io te ‘rmànno giù!”

Sara’ pure vero che va’ a tribbola’,

ma almeno jé dai na’ possibilita’

de riscattàsse dal gesto estremo,

anda’ avanti cusci’ chissà qué faremo?

Ogni tanto qualcuno se ‘ttacca su

e non se ‘l sognava màngo nisciu’…

Paréa contento, stava tranquillo,

no’ ‘l sospettava màngo ‘l fradèllo

màngo l’amici e quelli de casa,

però a combàttece è n’àntra cosa!

Troppi problemi non te fa’ ragiona’

e non parlamo dei débbidi per carida’,

cominci a fissàtte che non c’è soluzio’

e de te stesso non c’hai compassio’.

Te tratti come na’ bestia al macello

e non te ricordi quànn’eri munello

quant’eri felice de pode’ campa’

adesso per te… se po’ solo prega’!

 

 

 

 






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2016 alle 12:53 sul giornale del 16 giugno 2016 - 1354 letture

In questo articolo si parla di attualità, giglio di rospo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ax0J

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima