Castelplanio: imbrattata casa disabitata che ospiterà rifugiati, scritte contro l'accoglienza

22/06/2016 - A Castelplanio, nella notte di lunedì ignoti si sono introdotti in una villetta di via Gioco del Formaggio, oggi disabitata e non arredata, dove sono in corso alcuni lavori di ristrutturazione.



Il gesto è una chiara protesta alla prossima destinazione del casolare, che dovrebbe ospitare rifugiati.

All'interno della villa sono state trovate scritte sulle pareti del salone al piano terra che sembrerebbero essere rivolte proprio ai prossimi ospiti: "Castello non ci vuole" e "Stare attentu".

Ma non solo: è stata rubata una videocamera esterna, che non era in funzione e pure la porta di un bagno.

Sul fatto indagano i carabinieri.

La questione ha di certo scaldato gli animi e divido la popolazione. Sarebbe partita anche una petizione contro l'iniziativa di accogliere rifugiati.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-06-2016 alle 19:05 sul giornale del 23 giugno 2016 - 1675 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayqB





logoEV