Lega Nord sull'incontro col prefetto D'Acunto

Lega Nord 24/06/2016 - Il cordinamento Lega Nord Jesi, in merito all’incontro tra il prefetto Vincenzo D'Acunto e le autorità locali che si è tenuto il 21 giugno presso il comune di Jesi, si oppone in maniera decisa all’accoglienza dei cosiddetti profughi (quando sappiamo benissimo, che non possiedono lo status di rifugiato e che sono esclusivamente per lo più migranti economici).

A tal proposito la lega Nord Jesi si impegna ad incontrare il prefetto per esporre le proprie perplessità in merito e cercando di ridurre al minimo l’accoglienza di queste persone che approdano sulle nostre coste in maniera incontrollata come non succede in nessun paese europeo!

L’interesse nazionale deve prevalere sui trafficanti di uomini e su coloro che ricavano profitto su queste persone. Il nostro non è un rifiuto all’accoglienza ma all’accoglienza indiscriminata e solo di persone provenienti dal corno d’affrica, dove tra l’altro non ci sono particolari guerre in atto. Il nostro è un atto di rifiuto verso il disegno di un Italia che diventi pattumiera dell’Europa.

Pur appoggiando il sindaco Bacci per il suo operato con particolare riguardo alla sicurezza non ci sentiamo di appoggiare questo disegno di ripartizione degno di una mancanza di rispetto verso la cittadinanza jesina!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2016 alle 22:41 sul giornale del 25 giugno 2016 - 745 letture

In questo articolo si parla di attualità, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aywl