Quantcast

Filottrano: 1 e 2 luglio, seconda edizione di 'Cuba-Italia legami di culltura'

4' di lettura 29/06/2016 - Con la 2ª Edizione, si rinnova a Filottrano l’appuntamento annuale con “CUBA>ITALIA – Legàmi di Cultura”.

La due giorni che culminerà il 1° LUGLIO in Piazza Garibaldi di Filottrano, dalle ore 21, con una serata di poesia, musica, teatro, danza e performance multiculturali e la partecipazione di numerosi artisti di diversi linguaggi e con il fil-rouge della presentazione del nuovo libro di poesie del filottranese Sergio Osimani, “Umili Pensieri”.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale Para un Principe Enano (con sede a Filottrano e Jesi), con il patrocinio dell’Ambasciata di Cuba in Italia, della Regione Marche, del Consiglio Regionale delle Marche e del Comune di Filottrano. Tra gli artisti della serata, sotto la direzione di Olga Lidia Priel Herrera e la conduzione del giornalista Giovanni Filosa: il ballerino e percussionista senegalese Kadim, gli attori Dante Ricci e Mugia Bellagamba, il Gruppo Scuola DanzArte di Filottrano, il ballerino cubano Yoan Dominguez e il duo musicale, voce e piano, composto da Michela Casamassima e Davide Caprari.

Sergio Osimani (detto Sergej), autore del libro di poesie “Umili Pensieri”, nasce a Loreto il 1° gennaio 1946, come pittore ha partecipato a numerose mostre collettive ed allestito diverse personali. Numerosi anche i premi e i riconoscimenti ricevuti. Sue opere sono pubblicate in prestigiose pubblicazioni d’arte contemporanea. Parallelamente all’attività artistica ed espositiva, ha coltivato la passione per la scrittura, componendo liriche, poesie e pensieri, ora raccolti in questo volume. Il ricavato delle vendite del libro sarà devoluto sia all’Associazione Culturale Para un Principe Enano che al Centro Igiene Mentale “L’Arcobaleno per vivere” di Filottrano.

Il giorno successivo, sabato 2 luglio, l’iniziativa “Cuba>Italia” proseguirà con l’appuntamento presso il Circolo Culturale L’Incontro (Via Oberdan, 57) dove verrà inaugurata ufficialmente la nuova sede dell’Associazione Culturale Para un Principe Enano, rappresentata da Olga Lidia Priel Herrera, che opera dal 1997 nelle Marche per la realizzazione di un progetto socio-culturale volto alla diffusione della Cultura Cubana ed all’integrazione della stessa con la Cultura Italiana. L’inaugurazione della nuova sede di Filottrano dell’Associazione arriva proprio a pochi giorni dall’importante evoluzione del suo ruolo di rappresentante dei cubani residenti in Italia, passando dall’ambito marchigiano a quello di tutto il centro-sud Italia; in Via Oberdan n. 57 sarà infatti possibile continuare ad ottenere consulenza per problematiche legate al settore migratorio, oltre che informazioni turistiche e pratiche consolari di vario tipo relativamente al paese centroamericano.
L’Associazione culturale Para un Principe Enano divulga la cultura cubana attraverso attività culturali, artistiche, collaborazioni e partecipazioni con Strutture, Enti ed Associazioni con analoghi scopi sociali ed umanitari.

PRESENTAZIONE DI SERGIO OSIMANI, AUTORE DI “UMILI PENSIERI” a cura di Olga Lidia Priel Herrera (Associazione Culturale Para un Principe Enano)
Nel percorso avventuroso del viaggio sopra le morbide nuvole, un battito di ciglia e mi ritrovo contornata da meravigliose colline ricoperte di un giallo che riflette la luce del sole. Al primo istante tutto sembra sconosciuto ai miei occhi... ma non mi sfugge quella particolarità del panorama che ti avvolge in un sentimento di appartenenza coinvolgente. Lui si presenta con quel berretto multicolore che lo distingue... e al centro la stella solitaria, che indossa sempre con orgoglio. È un uomo umile, ma il pensiero è sublime e sempre rivolto al di là delle cose che lo circondano, ai suoi sogni. Così ti trasporta nel passato e mentre lo leggo anche io intraprendo un viaggio di ritorno alle mie radici, contaminato da una forte attrazione poetica che rivela l’intenso legame culturale nato in un mare concentrico. Sergio rappresenta per me la saggezza con il suo spirito ancestrale che si esprime convergendo in molte sinergie artistiche, come la pittura per la quale utilizza una mescola di colori forti, fonti di energia dinamica, o le sue sculture con le rappresentazioni delle nostre radici africane... Aggiunte alla nostra ricca storia cubana, con la mescola delle sue varie arti, molte suggestioni prendono forma e si fondono in questo contesto storico e sociale, tutti riconducibili ai miei paesaggi, alla mia storia... alla mia sensibilità. Per questo è per me un onore esserne parte, appartenere cioè alla storia artistica e poetica di questa raccolta di poesie che anima la vita sentimentale di un formidabile uomo con un così ampio respiro culturale. Lo onoro in nome mio e della mia meravigliosa patria.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2016 alle 20:20 sul giornale del 30 giugno 2016 - 1434 letture

In questo articolo si parla di attualità, referendum, cuba, italia, olga priel herrera, sergio osimani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ayGa





logoEV
logoEV