Quantcast

Jesi in rima: 'La guida turistica'

guida turistica 2' di lettura 30/07/2016 - Un modo per esorcizzare, senza alcuna intenzione di minimizzare il problema, il timore di attentati terroristici: nuovo appuntamento con la rubrica Jesi in rima.

LA GUIDA TURISTICA

Ce la famo finida co’ tutti ss’attentadi?

No, perché nuantri ce semo ‘n po’ stufadi!

Mentre stamo in vacanza, a trippa per aria,

eccote puntuale l’Edizione Straordinaria

del Telegiornale ch’annuncia na’ disgrazia,

allora io però te levo l’amicizia…

perché sei ‘gnorantello, te si’ messo de punta,

chi’ non se rimedia mango co’ la giunta…

Me dighi ndo’ te ‘ttacchi, qu’avemo da fa?

Tocchera’ cerca’ na’ corda ndo’ podesse ‘mpiccà.

E chi’ va sempre peggio, ce n’è sempre una,

pensa’ che col progresso semo gìdi su la luna

e anco’ non semo bòni a sconfigge ‘l male,

ammo’ ce cagamo sotto da Pasqua a Natale!

Ma però non è giusta, semo ‘n popolo accogliente,

semplice, de bòn còre, non ce manga niente…

Eppure l’odio dilaga, distruge, ce cancella,

a fini’ come l’ovi strapazzàdi in padella

‘n sarìa la mèjio sorte, a di’ la veridà!

Ma porca paletta io digo ‘postà…’

che gimo cercanno solo ‘n po’ de pace

e ogni giorno troàmo qualche non ce piace?

Adè cerco ‘no Sponsor e affitto ‘n pulmi’

li carigo su tutti e li porto sul San Vici’,

preparo ‘l tragitto co’ tutte le mappe,

aggià c’ho in mente quali sarìa le tappe,

tutte godereccie ntéi paesi più carini

i posti reconditi curiosi e sfiziosini,

me ‘rmane solo ‘l dubbio “Que metto ntél panino?”

e non ve ‘zzardade a dimme ‘l salamino,

pregiutto o mortadella, fiji mia per carida’,

ssa’ ròbba non se pòle mango a nomina’!

Ce fermamo ntén kebab, se compra qualche je pare,

io quel giorno digiuno pure sci me sento male…

ce sarìa lo stracchino ma è tanto insipiente

oppure ‘n krakerino, pure lu’ non sa’ de niente!

O fijioli cari che gran preoccupazzio’,

me vurìa da’ da fa’, ma n’è bella la siduazzio’…

Eppò pe fa la Guida m’ho mette decente,

figuradeve che io non c’abbado per niente,

sempre scollàda le gonne sopra ‘l ginocchio

a quelli je viè vojia de smontamme come Pinocchio!

Oh, Santa Ghacchera pelosa spellacchiàda

‘ncumincia bè pure ss’altra giornada!!!






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2016 alle 13:22 sul giornale del 01 agosto 2016 - 1592 letture

In questo articolo si parla di cultura, poesie, attentati, terroristi, articolo, marinella cimarelli, jesi in rima

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azLK

Leggi gli altri articoli della rubrica Jesi in rima





logoEV