Quantcast

S. Marcello: nuova vita per il Convento di Montelatiere

L'ex convento Sacro Cuore a Montelatiere 3' di lettura 30/07/2016 - Torna a rivivere il complesso monumentale “Ritiro di nostra Signora del Sacro Cuore”, meglio conosciuto come il Convento dei frati di Montelatiere. Non sarà più una struttura monastica, ma si chiamerà “Villa Oasi”, ovvero un Centro Riabilitativo socio sanitario per la cura e la riabilitazione delle persone con problemi causati dai comportamenti alimentari (anoressia, bulimia, ecc.).

E torna a rivivere anche la Festa di “Nostra Signora del Sacro Cuore” che si svolgeva la domenica successiva alla ricorrenza dell’Assunzione. Domenica 21 agosto il Comune di San Marcello riaprirà la Chiesa dei frati di Montelatiere (ristrutturata) rinnovando la tradizione di una Festa popolare fortemente radicata nella popolazione. Si tornerà a celebrare la Messa nella Chiesa del convento (alle 18) e subito dopo ci sarà la visita ai locali ristrutturati, primo nucleo della futura “Villa Oasi”. Sarà presentato anche un libro di Riccardo Ceccarelli sulla storia e le prospettive dell’ex Convento di Montelatiere e la serata si concluderà con un concerto di Federico Mondelci e il Quintetto Postacchini, solisti dell’Orchestra da camera delle Marche.

La Chiesa e il convento di Montelatiere furono abbandonati dai Passionisti oltre vent’anni fa (nel 1994). La struttura subì danni rilevanti nel terremoto del 1997. Gli amministratori comunali e in particolare il sindaco Pietro Rotoloni, non si rassegnarono al progressivo degrado del complesso monumentale e cominciarono a pensare all’acquisto e al recupero. E’ nata così l’idea “Villa Oasi”, il Centro specialistico per la cura e la riabilitazione delle persone (purtroppo sempre più numerose) che soffrono per i disturbi causati da comportamenti alimentari.

Domenica 21 agosto sarà presentata la prima parte di questo grande progetto: restaurata la Chiesa e la prima parte del convento. Già appaltati i lavori del secondo stralcio (quasi un milione e 700 mila euro) che saranno completati entro il prossimo anno.

Sarà sistemato anche il giardino che circonda la struttura e il bosco retrostante. San Marcello, attraverso il rinnovo di un evento popolare (la Festa di Nostra Signora del Sacro Cuore), si appresta a vivere un momento importante della sua storia con la presentazione ufficiale di un servizio socio sanitari.

Il Convento di Montelatiere è stato fatto costruire alla fine dell’Ottocento da un nobile jesino, il Conte Alessandro Franceschini. Il Conte e la moglie (Edvige Gregorini), rimasti soli dopo la morte dei tre figli (tutti in giovanissima età, l’ultimo nel 1890 per tisi), decisero di utilizzare parte del loro vistoso patrimonio per la costituzione di una Comunità religiosa da affidare ai Passionisti. Per varie vicende fallì il progetto con i Passionisti, ma la famiglia Franceschini costruì ugualmente la Chiesa e il primo nucleo del convento che furono affidati ai missionari del Sacro Cuore che rimasero per nove anni.

I Passionisti arrivarono nel 1903 e negli anni successivi il Conte e la moglie dedicarono altre risorse per l’ampliamento del convento e per arricchire la Chiesa. Alessandro Franceschini morì nel 1916; la moglie otto anni dopo. Entrambi riposano, assieme ai loro figli, nella cripta della cappella gentilizia del Convento. La Comunità religiosa dei Passionisti si integrò profondamente conquistando apprezzamento, stima e considerazione. Nel dopoguerra moltissime coppie, anche di Jesi, scelsero la Chiesa del convento di Montelatiere per celebrare le nozze.

Con la diminuzione delle vocazioni nel 1990 i frati chiusero il seminario e si cominciò a parlare anche di un loro definitivo abbandono. Per evitare questa ipotesi furono costituiti Comitati che in pochi giorni raccolsero oltre 1.100 firme. Intervennero anche le Amministrazioni comunali, ma i Passionisti lasciarono definitivamente San Marcello nel 1994. Il Convento restò formalmente aperto ancora per qualche anno grazie alla presenza di Fra Saverio (al secolo Italo Lorenzetti) che morì nel 2009.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2016 alle 12:21 sul giornale del 01 agosto 2016 - 9395 letture

In questo articolo si parla di attualità, san marcello, Comune di San Marcello, ex convento sacro cuore, montelatiere, convento dei frati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azLt





logoEV
logoEV