Rio2016: la campionessa paralimpica Assunta Legnante e le ultime fatiche prima della partenza

Assunta Legnante si prepara per Rio 3' di lettura 16/08/2016 - La convocazione per RIO 2016 è notizia ufficiale dalla fine di luglio, comunicata durante il ritiro della nazionale tenutosi a Grosseto: Assunta Legnante, la campionessa mondiale e paralimpica del getto del peso, seguita dal preparatore fisico di Chiaravalle Massimo Pistoni, si è garantita il biglietto per la manifestazione sportiva più importante del globo.

Nonostante avesse già pieno diritto a partecipare ai giochi olimpici, in quanto vincitrice uscente all’evento di Londra del 2012, la sua presenza era incerta per via di problemi alla schiena che accusa oramai da diverso tempo.

Da un forse, una speranza, il calcolo delle probabilità di una guarigione...A distanza di otto mesi, da quando il tecnico Pistoni ha cominciato a seguirla, di cose ne sono successe tantissime, compreso l’intervento alla schiena per eliminare almeno un paio di fastidiose ernie al disco.

Questo evento è stato anticipato ed è stato seguito da lavoro di recupero attento, preciso e delicato, passato tra piscina, palestra e campo.

La “guerriera” Assunta Legnante in questi mesi ha lavorato sodo, come sempre, e non si ferma nel tentativo di recuperare al meglio in vista della competizione internazionale. Anche se la sua condizione fisica non potrà ssere quella di quattro anno fa, dove il suo dominio sulle concorrenti era incontrastato, Assunta non si arrende e si impegnerà a difendere il suo primato di campionessa uscente e detentrice del primato mondiale del getto del peso.

A rendere ancor più complessa la situazione è la distanza di residenza tra atleta e allenatore; Assunta vive a P.S. Elpido, Pistoni a Chiaravalle, ma il feeling nato tra i due ha fatto sì che restasse viva e stretta la collaborazione come racconta il preparatore. "Non è facile allenarsi, le sedute sono itineranti, hanno logistiche differenti, variano di metodica e finalità: a Chiaravalle per i lavori posturali e di core-stability dove ho messo a disposizione di Assunta la palestra e tutta l’attrezzatura utile al caso. Per il potenziamento muscolare ci spostiamo nella piscina di Loreto, convenzionata con la società per la quale Assunta Legnante gareggia, la A.S. Anthropos di Civitanova Marche. Infine, per gli impegni puramente finalizzati ai lanci, l’allenamento si tiene al campo sportivo di Civitanova".

Manca meno di un mese al grande appuntamento, Massimo Pistoni basa ancora il programma di preparazione più sul recupero muscolare, piuttosto che su esercitazioni di potenziamento classico vero e proprio: il lavoro non potrebbe essere progettato differentemente, ma il tecnico è convinto che le potenzialità di Assunta Legnante sapranno manifestarsi al momento giusto nella loro più accentuata capacità. La prevenzione in questo caso è meglio di una preparazione affrettata e velocemente costruita.

La Legnante inoltre doppierà gli impegni agonistici, oltre al getto del peso, la sua gara “naturale”, prevista per il 14 settembre, Assunta si cimenterà nella disciplina del lancio del disco, gara fissata nella settimana precedente per il giorno del 9 settembre.

Un ultimo mese, questo di agosto, pieno di allenamenti e sudore, un sacrificio conosciuto bene sia dalla Legnante, atleta di fama mondiale sia dal suo preparatore.

Non ci resta che incrociare le dita e fare ai due sportivi un sincero in bocca al lupo, in attesa di buone notizie direttamente dallo stadio di Rio De Janeiro.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2016 alle 15:35 sul giornale del 17 agosto 2016 - 6799 letture

In questo articolo si parla di sport, jesi, Giochi Paralimpici, massimo pistoni, assunta legnante, cristina carnevali, articolo, rio2016

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aAhk

Leggi gli altri articoli della rubrica I cinque cerchi di Rio





logoEV