Quantcast

Monte S. Vito: il terremoto rende inagibili comune e due chiese. Scuole si salvano

Uffici comunali di Monte San Vito danneggiati dal sisma 1' di lettura 25/08/2016 - Mentre gran parte della Vallesina non ha subito danni a seguito del violento sisma che ha colpito Marche, Umbria e Lazio nella notte di martedì 23 agosto, il comune di Monte San Vito ha subito gravi conseguenze, tanto da dover chiudere gli uffici comunali.


Dopo aver attivato, come da procedure, il COC comunale, sono stati effettuati sopralluoghi in alcuni edifici che immediatamente dopo il sisma hanno mostrato gravi danneggiamenti.

Il sindaco Sabrina Sartini ha emesso nella giornata di mercoledì 24 agosto, a poche ora dal sisma, una ordinanza di chiusura del Palazzo Comunale, della Chiesa Collegiata e della Chiesa di Borghetto. Vistose le crepe, con caduta di intonaco, travi danneggiati anche nella chiesa di Borghetto, ristrutturata recentemente.

Il sindaco ha effettuato personalmente altri sopralluoghi con la protezione civile, per verificare le scuole cittadine: Asilo Nido Arcobaleno, Scuola Materna Collodi e Scuola Elementare Grimm di Borghetto non presentano problematiche conseguenti al sisma. Le verifiche proseguono nelle scuole di Monte San Vito.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 25-08-2016 alle 16:34 sul giornale del 26 agosto 2016 - 6818 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, terremoto, jesi, monte san vito, uffici comunali, sopralluoghi, cristina carnevali, inagibile, articolo, inagibili

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aAxd





logoEV
logoEV