Quantcast

Chiaravalle: lavori in via de Amicis, NCD 'Vicende di un palazzo ormai svilito'

Nuovo Centrodestra 4' di lettura 05/11/2016 - La lenta, continua, inarrestabile agonia di quello che fu il coriaceo e monolitico PCI, dopo molte vicissitudini approdato, piuttosto malconcio nel PD, prosegue, in una sorta di nemesi storica. Poichè, come noto, "il lupo perde il pelo, ma non il vizio", ciò che resta del PCI, partito per definizione e tradizione egemone, continua a scaricare nella società civile le proprie convulsioni interne.


E la nostra Italia ha un disperato bisogno di avere finalmente una classe dirigente degna di questo nome , che affronti e risolva, non con annunci, subito dimenticati e superati da altri annunci, alcuni nodi cruciali che impediscono il buon funzionamento dell' apparato statale e con esso una vita dignitosa e decorosa al Popolo Sovrano.
Invece deve assistere a questa rissa da osteria tra esponenti dell' attuale PD che provenienti chi dalla vecchia DC, chi dal defunto PCI , si accapigliano senza esclusione di colpi per accaparrarsi ogni poltrona e sgabello a portata di sedere.
La situazione politica ed economica mondiale imporrebbe ben altro approccio , ma è noto che chi è nato e cresciuto nelle sacrestie , sacre o profane che siano , solo questo è capace di fare . Naturalmente questa miserevole condizione romano centrica , non può che riprodursi in periferia dove , da tragica diviene anche penosamente ridicola . In questo la città di Chiaravalle ne è uno spaccato molto significativo .
Il PCI locale egemone ed erede in questo , del vecchio ed egemone partito fascista , dopo molte decine di anni di potere totalizzante ed indiscusso , con la caduta del regime sovietico in Russia , è imploso e come Urano, il dio mitologico greco , ha incominciato a divorare i suoi figli , al punto che , avendo massacrato tutta la propria classe dirigente , alle tanto decantate elezioni primarie , non ha trovato di meglio che eleggere candidato sindaco , un esponente di un altro piccolissimo ,settario partito . Tombola !

Il sindaco novello , appena eletto, pertanto ha pensato bene di assumere tutto il potere (!) dichiarando , a più riprese e comportandosi coerentemente , di considerarsi un commissario straordinario autorizzato a gestire il Comune senza interferenze o vincoli di alcun genere , e quindi trattando gli assessori della propria giunta alla stregua di tappezzeria .

L’ultima perla: Via DE AMICIS (senza dimenticare via Lumumba) lavori fatti,inaugurati con tanto di fascia istituzionale per poi bloccarli e rimandarne l’uso alla cittadinanza,per quale motivo? Ufficialmente pare per pista ciclabile troppo invasiva. Sarà,ma tutta la vicenda ha dell’inverosimile. Come è possibile che un’opera così incisiva sul piano della viabilità arrivi all’apertura e solo ora emerge una incongruenza così “mastodontica”? il progettista,il tecnico del comune che ha visionato il progetto,la commissione comunale, il Sindaco,”Chiaravalle più bella” tutti hanno approvato ma nessuno ha valutato prima di dare il proprio consenso,perché?
La fretta di accaparrarsi i consensi e quindi i voti alle prossime elezioni? Eppure di tempo ce n’è stato tanto per valutare anche prima dell’inaugurazione in pompa magna.

La verità è un’altra,il Sindaco/Commissario vuol passare da vittima dell’arpia Frullini la cui colpa è stata quella di contraddire il “sommo” aderendo al neo gruppo PD.
Queste miserevoli vicende di corridoio , di un palazzo ormai svilito nel suo ruolo di rappresentanza del Volere Popolare , lasciano la Città nel più totale declino , infatti non è certo asfaltando ( in tempi biblici ) quattro strade che si progetta il futuro di questa Comunità ormai avvilita ed imbastardita , priva di identità e di speranza.
Ottimo risultato , signor Sindaco/Commissario ! Ma naturalmente ogni situazione ha un inizio , un culmine ed un termine , se si ha la capacità e la volontà di governarla essa ha un decorso ragionevole , altrimenti sfugge di mano ed il conto , improvvisamente diviene salato e a pagarlo saranno i responsabili , non certo le vittime


NCD
Circolo “Alfio Lama” Chiaravalle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2016 alle 14:20 sul giornale del 07 novembre 2016 - 845 letture

In questo articolo si parla di attualità, chiaravalle, Nuovo Centro Destra, circolo Alfio Lama, via de amicis

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aC9X





logoEV
logoEV