Quantcast

Ospedale Urbani, il Tribunale del Malato: 'Interventi, taglio delle sedute operatorie porta attese lunghissime'

Ospedale Carlo Urbani Jesi 1' di lettura 23/11/2016 - Continuano le lamentele del cittadino per quanto concerne le liste di attesa per interventi chirurgici in particolare per quelli dell’area Ortopedica dove l’afflusso di pazienti da fuori Jesi si è incrementato sensibilmente e dove anche i tempi degli interventi relativi alle patologie traumatiche acute potrebbero allungarsi con il rischio di conseguenze serie per la guarigione del paziente.


Tutto ciò è da attribuire al taglio delle sedute operatorie messo in essere la direzione dell’area Vasta cosa peraltro denunciata anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale. La situazione è davvero preoccupante , molti pazienti decidono di rivolgersi ad altre strutture sanitarie della ns regione con la conseguenza di incrementare la mobilità passiva del ns ospedale e col favorire l’andata via dei nostri professionisti che nel ns nosocomio non trovano spazio di attività e soddisfazione.
Ma sulla questione dei tagli delle sedute noi chiediamo alla Direzione di fornire ai cittadini spiegazioni concrete sull’utilizzo delle sei sale operatorie del Carlo Urbani per le quali tanto vanto si sono fatti i ns politici al momento dell’inaugurazione del l’ospedale ; vogliamo sapere quante sale sono effettivamente operative?
Ci risulta che su sei sale ne operano soltanto quattro e neanche a tempo pieno di utilizzo , pare addirittura che una sala sia adibita a deposito.Se cosi fosse si tratterebbe di una fatto molto grave : aver investito tanti quattrini su sei sale operatorie di eccellenza tecnologica e poi non farle funzionare tutte .I cittadini attendono una risposta e ben venga la decisione del Sindaco di fare un incontro pubblico sulla situazione della ns sanità perché di “carne a cuocere “ ce ne è a volontà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2016 alle 16:39 sul giornale del 24 novembre 2016 - 870 letture

In questo articolo si parla di attualità, tribunale del malato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aDPL