Quantcast

Sanità regionale: PRC 'Dalle denunce al Forum Salute della Vallesina'

rifondazione comunista 2' di lettura 29/11/2016 - Non passa giorno che non ci sia nella Regione un caso di “malasanità”, non passa giorno che non si legga di una, giusta protesta di cittadini o associazioni per i disservizi del “sistema salute”.

Chiunque abbia la sfortuna di presentarsi ad un pronto soccorso sa di entrare in un infernale girone dantesco: ore di attesa, barelle nei corridoi, difficoltà di privacy. Tutto questo mentre gli operatori lavorano al limite dello stress psicofisico sottoposti a turni massacranti e ovunque sotto organico. Non fa eccezione l’ospedale di Jesi e il suo pronto soccorso, per altro ancor più intasato dalla smobilitazione dei presidi territoriali, come Chiaravalle e dalla difficoltà della diagnostica sempre più oberata a causa delle lunghissime liste di attesa. A testimonianza di ciò la dettagliata denuncia della CIMO (il sindacato dei medici ospedalieri) che ha avanzato anche un esposto alla Magistratura.

Di fronte a questo scenario drammatico, tuttavia, non ci sembra che le istituzioni del territorio abbiano intrapreso un’azione forte di denuncia e soprattutto di azione, (per altro doverosa essendo i sindaci le massime autorità sanitarie nei loro comuni), né, ci pare, che alla denuncia sia seguita fin ora, una conseguente azione di lotta per risolvere almeno i problemi più urgenti.

La salute è il primo e più importante dei beni comuni, ecco perché pensiamo debba iniziare subito un confronto largo e partecipato che sappia individuare un luogo e una proposta capaci di invertire, e subito, lo stato di cose presenti.

Proponiamo a i cittadini, alle associazioni, alle organizzazioni sindacali di costruire nelle città e per il territorio della Vallesina un Forum Salute che metta a confronto le iniziative che già ci sono, i soggetti che già hanno esperienze e conoscenze, quanti sentono la necessità e l’urgenza di agire per realizzare attraverso la conoscenza e l’impegno una piattaforma di proposte e iniziative.

Attendiamo presto risposte e proposte, il silenzio e l’indifferenza sarebbero solo colpa e correità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2016 alle 00:44 sul giornale del 29 novembre 2016 - 814 letture

In questo articolo si parla di attualità, prc jesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aD3a





logoEV
logoEV