x

SEI IN > VIVERE JESI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cani e aree verdi, la lettera di Romitelli (Pd)

2' di lettura
549

da Lettera firmata


La redazione riceve e pubblica la lettera aperta di un cittadino e segretario del 2° circolo Gramsci del Partito Democratico di Jesi, sul tema della sorveglianza dei cani in aree verdi.


Leggendo la stampa locale si apprende che verranno impiegati dei vigili urbani in borghese per sorvegliare i parchi e le aree verdi della città dalla presenza dei cani in questi luoghi. Tale notizia, oltre a provocare sarcasmo e preoccupazione deve per forza invitare ad una riflessione di carattere generale su questa amministrazione.
In una città con enormi problemi di traffico, viabilità inquinamento (con sforamenti quotidiani), e di totale anarchia degli automobilisti, improvvisamente il problema sono i cani e chi li possiede.
In una città che si sta progressivamente impoverendo dal punto di vista culturale e soprattutto civile, dove la mancanza di assistenza ai più deboli, ed ai malati, è lasciata solo all’improvvisazione. Dove non si riesce nemmeno a gestire l’evacuazione delle scuole in caso di terremoto, il problema è sorvegliare i cani e di loro padroni.
Evidentemente questa amministrazione non tiene in nessuna considerazione i proprietari di animali domestici e da compagnia (nonché elettori) che ormai rappresenta più di un quarto della popolazione jesina.
Eppure basterebbe prendere esempio dal nostro capoluogo di regione, Ancona dove per regolamentare civilmente la questione è stato messo in essere un regolamento comunale nel quale i cani possono entrare ovunque, eccetto le aree frequentate dai bambini, sotto la responsabilità dei proprietari, che devono sorvegliarli ed accudirli igienicamente, risolvendo così uno dei problemi minori che una città come Ancona si trova a fronteggiare. I regolamenti si mettono in essere sensibilizzando e non reprimendo, forse il sindaco ed i suoi collaboratori non hanno chiare queste regole della convivenza civile.

Lettera firmata da Luigi Romitelli, cittadino e segretario del 2° circolo Gramsci del PD di Jesi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2017 alle 22:40 sul giornale del 24 gennaio 2017 - 549 letture