Castelplanio: un concorso letterario per ricordare Luciano Pittori

Luciano Pittori 04/02/2017 - Luciano Pittori lo chiamavano il “sindaco professore”, perchè lui era insegnante di professione e nell'animo.

Amava l'arte e anche da amministratore di un piccolo comune come Castelplanio riconosceva grande valore alla cultura. Pittori è morto a causa di un male incurabile nel 2013, non fece in tempo a concludere il suo secondo mandato, ma gli riuscì di portare a termine opere importanti. Il suo Comune lo ha ricordato con una istallazione artistica a scuola (e dove sennò?) e ora lo ricordano con un premio letterario che porta il suo nome e che è già giunto alla seconda edizione.

C'è tempo fino al 29 aprile per inviare il proprio racconto originale ed inedito, della lunghezza massima di 10 pagine, sul tema “Bellezza e mistero”. Gli elaborati saranno valutati da una commissione composta da Vittorio Graziosi, scrittore e docente di scrittura creativa, Luca Pantanetti, editor e agente letterario, Simona Marini e Giovanni Filosa, giornalisti specializzati in cultura e spettacoli, Alessia Sebastiano, in rappresentanza del Consiglio comunale di Castelplanio. Ai vincitori andranno targhe e premi in denaro (al primo classificato 500 euro). La cerimonia di consegna dei premi sarà organizzata indicativamente a luglio, tutte le informazioni e il bando per partecipare si trovano sul sito del Comune.

Lo scorso anno furono 23 i partecipanti, diversi provenienti anche da fuori regione. A vincere fu un ravennate, che però vive attualmente a Rosora. Ma perchè un premio letterario per ricordare Pittori? Perchè un concorso riservato ad aspiranti scrittori? “Luciano insegnava arte -spiega Paolo Grizi, assessore alla cultura e ideatore di questa iniziativa- certo un concorso incentrato sulle arti figurative sarebbe stato un omaggio più immediato, ma in fondo troppo scontato. E poi Pittori amava la letteratura, pochi lo sanno ma scriveva anche poesie. Da un confronto con Vittorio Graziosi è nata questa idea e dopo i risultati incoraggianti della prima edizione abbiamo deciso di rilanciare”.






Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2017 alle 00:29 sul giornale del 04 febbraio 2017 - 1023 letture

In questo articolo si parla di cultura, Matteo Belluti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aF7K





logoEV