Agende Rosse, oggi l’incontro 'Terra dei fuochi. Campania, Italia'

09/02/2017 - “Si è sviluppato un fenomeno che ha fatto sì che sull’intero territorio nazionale si creasse, come di fatto si è creata, una diffusa situazione di illegalità nella gestione dei rifiuti”. (dall’ultima Relazione annuale della Direzione nazionale antimafia)

Lo spiegò trent’anni fa il pentito di camorra Nunzio Perrella ai magistrati napoletani: «Ma quale droga, la vera miniera d’oro sono i rifiuti». E’ così accaduto che, negli anni, si siano stretti legami fra industria, pezzi dello Stato e mafie per la gestione soprattutto degli ottanta milioni di tonnellate l’anno di rifiuti tossici e speciali prodotti nel nostro Paese.

Di questa evoluzione del fenomeno si parlerà nell’incontro con Pino Ciociola, inviato speciale di Avvenire e opinionista di Raiuno, cercando altresì di capire meglio, insieme all’avvocato Roberto Tiberi del Foro di Ancona, in cosa consista e come sia sanzionato il reato di “omessa bonifica”, recentemente introdotto dalla legge sulle "ecomafie".

L’incontro, organizzato dal gruppo di Ancona e provincia dell’Associazione Le Agende Rosse in collaborazione con la AFJ – Associazione Forense Jesina e con il patrocinio del Comune di Jesi (AN), si svolgerà venerdì 10 febbraio 2017 a Jesi (AN), nei locali della “Fondazione Colocci” in via Angeloni (traversa di Corso Giacomo Matteotti, nell’ex Istituto per geometri e ragionieri “Cuppari”), a partire dalle ore 15.00.
L’evento è accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Ancona con n. 3 crediti formativi ed è aperto anche alla cittadinanza (ingresso libero e gratuito).​






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2017 alle 15:03 sul giornale del 10 febbraio 2017 - 1007 letture

In questo articolo si parla di attualità, Movimento Agende Rosse

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGgA