Edilizia scolastica, Jesiamo replica a Jesi in comune

Logo Jesiamo 10/02/2017 - Ammontano a circa 3 milioni di euro gli investimenti effettuati dal 2012 a oggi sull'edilizia scolastica dall’Amministrazione che sosteniamo ed a cui va il nostro pieno apprezzamento per aver dato piena centralità alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole.

Nonostante la pesante carenza di risorse - innegabile e decisamente ardua da fronteggiare - non solo sono stati realizzati numerosissimi interventi di messa in sicurezza dei vari immobili, ma anche acquistati nuovi arredi e sistemati i cortili esterni.

Ringraziamo il Comitato Jesi in Comune (LEGGI QUI) per l'elenco fornito sulle restanti scuole su cui si deve intervenire e che ovviamente gli uffici conoscono bene. Ora attendiamo con trepidazione anche l'indicazione dettagliata dei capitoli di bilancio dove andare a reperire i fondi e, se possibile, “cosa potrebbe essere messo in cantiere di risolutivo”, ovviamente precisando la relativa fonte di finanziamento.

Ciò vale anche per il Gemma Perchi, citato nel comunicato e da mesi ormai monitorato (sì, monitorato, perché prima bisogna capire bene qual è il problema per poi intervenire): Jesiamo sarebbe ben lieta di segnalare subito all’Amministrazione che i fondi sono stati trovati dal comitato Jesi in Comune e il cantiere può immediatamente partire. Purtroppo, non funziona così. Ma sarebbe tanto, tanto bello (e non servirebbero approssimative e demagogiche note stampa).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-02-2017 alle 16:26 sul giornale del 11 febbraio 2017 - 446 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, scuole, edilizia scolastica, Jesiamo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGju