'A cena con i Futuristi': sabato un convegno in Fondazione Carisj, poi la cena al circolo

A cena con i futuristi 15/02/2017 - Marche marginali? Marche territorio al centro, schiacciato tra l’iperattivismo del Nord e la solarità del Sud? Ma basta cercare ed ecco che emerge proprio il contrario. Le Marche ci sono, eccome.

La Mostra “Futurismi percorsi nell’arte del primo Novecento” organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi a cura di Stefano Papetti, aperta il 7 dicembre, chiuderà i battenti il 26 febbraio. Con essa si è riportata all’attenzione l’importanza che il Movimento futurista ha costituito per l’Italia, restituendole un ruolo da protagonista nel panorama internazionale che da tempo aveva perso.
E accanto all’egemonia dei grandi centri come Roma e Milano che ne hanno segnato le direttrici, le Marche segnano il passo con figure di tutto rispetto. Dall’area maceratese con Ivo Pannaggi, Sante Monachesi, Umberto Peschi, Rolando Bravi, Wladimiro Tulli da quella ascolana, con Cleto Capponi, ma anche pesarese con l’urbinate Giuseppe Steiner. Si è pensato, per far coglier con più forza il messaggio, di organizzare, a ridosso della chiusura della mostra, una cena futurista, prendendo spunto dal manifesto della cucina tra i tanti che hanno caratterizzato il Movimento, dalla pittura, all’arte meccanica, alla letteratura alla musica.
Certo leggendo il menu - Inventina polibibita, Antipasto intuitivo, Bombardamento di Adrianopoli, Carne plastico, Come una nuvola, Caffemanna - si rimane un po’ perplessi. Lo scopo è nutrire la mente e lo stomaco, in questo caso, assume il ruolo non protagonista di sperimentatore.
La serata cercherà di rafforzare i contenuti che la mostra intendeva trasferire e portare alla luce l’incidenza culturale avuta dal territorio, collegata all’ambito nazionale. Proprio per questo l’appuntamento conviviale di sabato 18 febbraio fissato per le 20,30 al Circolo Cittadino viene preceduto alle 19,00 da una visita guidata alla Mostra allestita a Palazzo Bisaccioni in Piazza Colocci 4 per poterne godere prima del suo termine a breve.

Per info e prenotazioni al numero 0731/207523 o all’indirizzo mail: info@fondazionecrj.it.


da Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2017 alle 10:10 sul giornale del 16 febbraio 2017 - 696 letture

In questo articolo si parla di attualità, fondazione cassa di risparmio di jesi, futurismo, carsisj, a cena con i futuristi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGsD