Maiolati: biblioteca La Fornace, terzo appuntamento della rassegna 'Scrittori leggono scrittori' dedicato a Osvaldo Soriano

Scrittori leggono scrittori 15/02/2017 - Terzo appuntamento, giovedì 16 febbraio, alle ore 18, della rassegna “Scrittori leggono scrittori”, organizzata dal Comune di Maiolati Spontini, tramite il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi, e curata dagli intellettuali marchigiani Massimo Raffaeli e Francesco Scarabicchi, con letture di Giorgio Sebastianelli.


Questa nona edizione si intitola “Gender” e raccoglie “testi emblematici della letteratura di genere - spiegano i curatori Massimo Raffaeli e Francesco Scarabicchi - e a temi che vanno dalla storia al reportage, dalla biografia all’invenzione del presente, secondo una scansione libera e plurale”. Gli autori protagonisti sono classici della letteratura contemporanea, da Umberto Eco a Osvaldo Soriano e Goffredo Parise, da Anna Banti a Franco Fortini. “Un arco di tempo che come al solito attraversa il Novecento – spiegano ancora i curatori – e spazia fra passato e presente, fra l’Italia, l’Europa e l’America latina. I ‘lettori’ che si avvicenderanno compongono un mosaico d’intelligenze ovviamente differenti ma tutte legate dall’appartenenza a una produzione letteraria di livello nazionale”.

Il sindaco Umberto Domizioli sottolinea come la rassegna “rappresenti uno degli appuntamenti culturali più qualificanti nel panorama delle iniziative che si svolgono in Vallesina”. Un successo, spiega il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi, “da ricercarsi nell’alto livello della proposta culturale messa ogni anno in campo dai curatori, come pure nell’originalità della formula. Ma a giocare un ruolo è anche la biblioteca La Fornace, che rappresenta una garanzia come contenitore di iniziative di qualità e un punto di riferimento per un pubblico di affezionati sempre più numeroso”.

Nell’appuntamento del 16 febbraio, al romanziere Carlo D’Amicis spetterà il compito di introdurre Osvaldo Soriano, in particolare il libro Triste, solitario y final. Nei suoi libri Soriano, giornalista e scrittore argentino, è stato in grado di mescolare la sua esperienza di militante per la democrazia ad una forte critica alla violenza del potere con uno humor e una profondità straordinari, uniti a uno stile diretto ed efficace. Tifoso di calcio, la passione per questo sport si riflette nella sua letteratura. Impegnato nella lotta per la dignità nel suo paese, censurato e perseguitato dalla dittatura militare, Soriano è uno degli scrittori imprescindibili per capire la realtà e la letteratura argentina. A presentare Soriano sarà D’Amicis, noto agli amanti della letteratura per la sua collaborazione ai programmi di Radio 3 Rai. Narratore tra i più originali dell’attuale panorama italiano, ha pubblicato fra gli altri i romanzi Piccolo Venerdì, Ho visto un Re, Amor Tavor, La guerra dei cafoni e Quando eravamo prede. Gioca da sempre nella Nazionale Scrittori “Osvaldo Soriano Football Club”. Giovedì 9 febbraio la biblioteca aveva ospitato lo storico della letteratura Donatello Santarone che aveva presentato Composita solvantur di Franco Fortini.

Prossimo incontro, il 23 febbraio, quando Margherita Ghilardi, filologa e studiosa di letteratura al femminile approfondirà Artemisia di Anna Banti, un unicum della letteratura italiana novecentesca.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2017 alle 11:01 sul giornale del 16 febbraio 2017 - 617 letture

In questo articolo si parla di cultura, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aGsL